Home Ultim'ora Nadal vince Roland Garros 2022, Ruud battuto in finale

Nadal vince Roland Garros 2022, Ruud battuto in finale

Adnkronos
147
0

(Adnkronos) –
Rafa Nadal vince il Roland Garros 2022 e conquista il 14esimo titolo della carriera sulla terra rossa di Parigi. Lo spagnolo, 36 anni, in finale batte il norvegese Casper Ruud per 6-3, 6-3, 6-0 in 2h18′. Sul campo centrale, in un pomeriggio parzialmente condizionato dal vento, il mancino iberico parte col piede sull’acceleratore e strappa subito il servizio al rivale (2-0). Ruud fatica ad entrare in partita, ma recupera il break grazie alla collaborazione di Nadal che commette 2 doppi falli (2-1). Il norvegese, però, continua a sbagliare. Cede ancora il servizio e vede scappare l’avversario (4-1). A Nadal, che ottiene praticamente sempre il punto quando serve la prima palla (88%), basta l’ordinaria amministrazione per condurre il parziale in porto: 6-3 in 48′. 

Il secondo set sembra offrire al pubblico un copione diverso. Ruud si accende, strappa il servizio allo spagnolo e prova ad allungare 3-1. E’ solo un’illusione. Nadal riprende il controllo del gioco, comanda gli scambi dettando il ritmo e macinando gioco: senza apparente fatica ribalta la situazione (5-3) e chiude 6-3 grazie al primo doppio fallo di Ruud, che paga i 12 errori gratuiti commessi nella frazione e che non conquisterà più un game fino alla fine del match. Nadal continua ad utilizzare lo schema ampiamente collaudato: palla alta sul rovescio dell’avversario, che arretra sistematicamente, e rovescio incrociato per ipotecare il punto. Lo spagnolo non concede nulla a Ruud, virtualmente già sotto la doccia. Il terzo set è un monologo, finisce 6-0. Nadal re di Parigi per la 14esima volta. 

“E’ difficile descrivere le mie sensazioni in questo momento, non avrei mai pensato di trovarmi qui a 36 anni ed essere competitivo per giocare la finale sul campo più importante della mia carriera. Non so cosa accadrà in futuro ma continuerò a lottare”, le parole di Nadal durante la premiazione: il ritiro, almeno per ora, non è un’opzione.