Home News Mostre: 100 opere celebrano Canova all’Accademia Belle arti

Mostre: 100 opere celebrano Canova all’Accademia Belle arti

admin
87
0

Cento opere tra cui sculture, bassorilievi, stampe e documenti d’archivio provenienti da musei pubblici e collezioni private: l’Accademia di Belle Arti di Firenze inaugura oggi la mostra ‘Il culto del bello. Antonio Canova, Giovanni degli Alessandri e l’Accademia di Belle arti di Firenze’, visibile dal 30 giugno all’8 ottobre con ingresso gratuito.

L’iniziativa, curata da Sandro Bellesi, è realizzata in occasione del bicentenario della morte del grande scultore ed è stata anche l’occasione per valorizzare il patrimonio storico-artistico dell’Accademia, in parte sottoposto a una campagna di restauro, che ha riguardato, ad esempio, la statua del Perseo trionfante restaurata dall’Opificio delle Pietre dure. ‘Il Culto del Bello’, è stato evidenziato, trasforma per la prima volta l’Accademia di Belle arti in un vero e proprio spazio espositivo.

Protagoniste della mostra sono le statue in gesso, calchi a grandezza naturale di originali in marmo che tra settecento e ottocento le Accademie d’arte utilizzavano per fini didattici. Fra le opere in gesso la statua del Perseo trionfante, calco dell’originale in marmo, donato all’Accademia dallo stesso Canova e proveniente direttamente dal suo atelier romano e numerosi bassorilievi. In mostra, tra i documenti di archivio, le tavole di un progetto quasi dimenticato: la costruzione di un tempietto per ospitare il gruppo della Niobe al giardino di Boboli. Il documento, custodito nell’archivio storico dell’Accademia, aggiunge un tassello di conoscenza in più alla vicenda del gruppo scultoreo.