Home Vetrina Nancy Pelosi a Camaiore in cerca delle origini della famiglia

Nancy Pelosi a Camaiore in cerca delle origini della famiglia

admin
120
0

Nancy Pelosi, speaker della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, è tornata oggi a Camaiore (Lucca), dopo esservi stata nel 2017, in cerca delle origini della propria famiglia: è infatti sposata con Paul Pelosi, la cui madre, Corinna Bianchi, nacque a Camaiore nel 1903, per poi emigrare in Usa con il padre Francesco all’età di 7 anni.

Nancy Pelosi, accompagnata dal marito e da molti membri della sua famiglia, ha voluto salutare il sindaco Marcello Pierucci, che l’ha accolta in questa sua visita privata e di “ritorno alle origini”.
Nell’occasione la famiglia Pelosi ha incontrato lo storico locale Luca Santini, che ha raccolto molta documentazione sulle origini della famiglia, e il parroco don Andrea Ghiselli che ha portato loro la copia originale del certificato di battesimo di Corinna, suocera di Nancy, avvenuto nella parrocchia di Santa Lucia. Un’ulteriore sorpresa per i coniugi Paul e Nancy è stata la presenza di alcuni “parenti alla lontana”, discendenti della famiglia Bianchi che si sono riuniti e conosciuti.
“È stato bellissimo tornare qua dopo cinque anni – ha dichiarato Nancy Pelosi – Il legame mio e di mio marito Paul con questa terra è forte da sempre. Siamo orgogliosi delle nostre origini italiane e camaioresi e continueremo a scavare nel passato e a cercare sempre più informazioni sui nostri antenati.
In questo senso, i documenti donatici in questa occasione sono davvero preziosi e fondamentali per ricostruire la storia della nostra famiglia”. Nancy Pelosi ha pure osservato che “rispetto alla scorsa visita, ho trovato Camaiore più viva e più moderna, con tanti negozi ed attività aperte”.
Per il sindaco Pierucci è stato “un grande onore accogliere un’alta rappresentante degli Stati Uniti, simbolo del forte legame tra la nostra città e la nazione americana. Ho informato la speaker dell’esistenza di un gemellaggio tra Camaiore e Cody, città nel Wyoming, e della prossima apertura a Capezzano Pianore del museo dedicato ad Harry Jackson, artista statunitense con un fortissimo legame con il nostro territorio”.