Home News Cambio al vertice provinciale dei carabinieri. Tre nuovi comandanti

Cambio al vertice provinciale dei carabinieri. Tre nuovi comandanti

admin
125
0

Dal 12 settembre completamente nuovo il comando provinciale dei Carabinieri in Borgo Ognissanti. Al vertice il Generale di brigata Gabriele Vitagliano, con i collaboratori diretti  tenente colonnello Andrea Pezzillo al reparto operativo e  il maggiore Piergiorgio Rosa  al nucleo radiomobile.

Il Generale di brigata Gabriele Vitagliano è “figlio d’arte” in quanto suo padre  colonnello Tommaso Vitagliano comandava il reparto operativo di Roma al tempo del cosiddetto “delitto dell’Olgiata”.
Piemontese, 53 anni , ha sempre pensato di intraprendere la strada del padre. “Fin dai primi anni di studio avevo in mente di intraprendere la carriera nei carabinieri” Alla domanda se ha avuto esperienze dirette con la toscana.  “No,  se non da turista- ha detto – ma sono contento di essere arrivato a Firenze” Terminato  il Liceo come da pressi Accademia Carabinieri di Modena e di Rona.  Ha frequentato, fra l’altro, l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (ISSMI) di Roma, importante centro di studi delle Forze Armate.
Fra le sue esperienze lavorative figurano incarichi investigativi (a Messina e nella provincia di Napoli) e addestrativi (è infatti “tornato” come addestratore all’Accademia di Modena e come tutor all’ISSMI). Ha comandato la Compagnia di San Donato Milanese e ha prestato servizio come addetto all’Ufficio Legislativo del Ministro della Difesa. Con Firenze ha avuto contatti indiretti come Capo Ufficio Infrastrutture presso il Comando Generale  per aver curato  il trasferimento della Scuola Marescialli di Firenze dalla sede di Santa Maria Novella a quella di Castello. Comandante Provinciale a Latina e, nuovamente al Comando Generale, Capo Ufficio Logistico.

Il  tenente colonnello Andrea Pezzillo  (43 anni)  appena diciannovenne è partito da Novara per frequentare l’Accademia Militare di Modena.
Dopo aver terminato il percorso di formazione presso la Scuola Ufficiali Carabinieri  ha retto per alcuni mesi il Comando di una Compagnia del Battaglione Lazio, per poi comandare, da tenente, il Nucleo Operativo e Radiomobile di Corleone quale prima esperienza territoriale.
Da Corleone a poi  Salsomaggiore Terme per un quadriennio, alla reggenza prima di una Sezione del Nucleo Investigativo di Milano poi al Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri, a Milano e Perugia. Otto mesi in Kosovo per la missione NATO.

Il maggiore  Piergiorgio Rosa, 35 anni , di Campobasso
è il neo comandante del nucleo radiomobile del reparto operativo. Dalla scuola militare “Nunziatella” dove è entrato nel 2003 ha concluso la formazione all’Accademia Militare di Modena e a seguire alla scuola ufficiali di Roma. Ha continuato l’esperienza con diversi incarichi territoriali per arrivare in Puglia, in particolare  nel capoluogo barese e nel suo hinterland, al comandando il Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Bari Centro e successivamente assumendo il comando della Compagnia Carabinieri di Triggiano (BA). Lasciato il sud è stato destinato  a Trento per comandare la compagnia  interrompendo l’esperienza per 5 mesi  per una missione all’estero presso il Reggimento MSU Carabinieri di Pristina (Kosovo),

[P.C.]