Home News Presentata la 37ª Etichetta d’Autore della Festa dell’Uva di Impruneta

Presentata la 37ª Etichetta d’Autore della Festa dell’Uva di Impruneta

admin
162
0

di Elisabetta Failla

 Come da tradizione anche quest’anno, per la 96° edizione della Festa dell’Uva dell’Impruneta, è realizzata l’Etichetta d’Autore che andrà sulle bottiglie di vino preparate per l’occasione.  L’etichetta numero 37 (tante sono quelle realizzate nel tempo da numerosi e vari artisti) è stata realizzata dal Maestro Roberto Panichi a tempera mista a china e si intitola “Le Baccanti 

La presentazione è avvenuta presso il Museo Festa dell’Uva di Impruneta ed è stata seguita dall’inaugurazione della personale del maestro Panichi curata da Tullio Del Bravo, che comprende una selezione di 28 opere dell’artista dagli anni 80 ad oggi.

Presenti all’inaugurazione insieme a Leonardo Panichi (figlio dell’artista) e Tullio Del Bravo anche Antonella Andrei, autrice del trofeo dell’edizione 2022, il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei il presidente dell’Ente Festa dell’Uva Riccardo Lazzerini insieme ad i rappresentanti dei quattro rioni di Impruneta, nutrita anche la partecipazione della cittadinanza.

“In questa opera metto in evidenza la correlazione tra il mondo del vino e le feste dionisiache legate alla pianta dell’uva – ha dichiara Roberto Panichi – come in tutte le opere i miei lavori nascono grazie all’utilizzo di materiali sperimentali e contenuti assolutamente fluidi. Dipingo di tutto e mi servo di tutto, considero i materiali un’invenzione in sè. Non dipingo secondo un procedimento determinato ma vado alla ricerca, come in una avventura, credo in questo, nella libertà estrema del linguaggio, l’arte per me è una avventura intellettuale.”

Un’iniziativa importante legata alla Festa dell’Uva, nata nel 1986 grazie alla caparbietà di Tullio Del Bravo che è riuscito nell’audace progetto di unire una festa consolidata e i suoi protagonisti per eccellenza, l’uva e il vino, con artisti affermati nel mondo dell’arte e che ha visto nell’arco degli anni la partecipazione di artisti conosciuti come Annigoni, Talani, Folon, Scatizzi, Ciccia, Guasti, Pasquini e molti altri ancora che hanno ‘firmato’ con la loro arte il vino toscano.

“Riprendiamo a festeggiare la Festa dell’uva senza restrizioni, anche se gli ultimi due anni non hanno interrotto questo specifico evento. Il Maestro Panichi ha aderito a dipingere l’etichetta delle bottiglie commemorative della 96a edizione della Festa dell’ Uva ed è quindi con piacere che possiamo aggiungere alla rassegna e alla collezione dei bozzetti originali,   nuovamente, un grande artista – dichiara Tullio del Bravo, curatore della mostra – Un pittore che vanta una produzione di oltre 60 anni, con oltre 80 personali e collettive in Italia, Europa e Stati Uniti, scrittore e critico d’arte con in aggiunta interessi musicali è anche da qualche anno imprunetino in quanto residente nel nostro paese.”

“37 anni di ‘Etichetta D’Autore’ è oggettivamente un bel traguardo, se poi consideriamo il livello di ciascuna delle trentasette opere che gli artisti hanno realizzato su commissione c’è da esserne orgogliosi. Avere poi un Museo per poter sfoggiare di anno in anno questi capolavori, ci rende ancora più entusiasti di questa bellissima iniziativa che si inserisce nella Festa dell’Uva più antica d’Italia!”, ha evidenziato Riccardo Lazzerini, presidente Ente Festa dell’Uva.

La Festa dell’Uva di Impruneta rappresenta il massimo della socialità di una comunità – ha detto Alessio Calamandre, sindaco di Impruneta – è vero sono quattro rioni, è vero molte famiglie nel mese di Settembre si dividono perché ognuna a seconda delle origini torna al proprio rione, ma è veramente una festa aggregativa come credo ne siano poche in Italia”.

Roberto Panichi ha mosso i primi passi nel mondo dell’arte a partire dagli ultimi anni Sessanta accompagnando l’attività espositiva a quella di ricercatore insegnando Estetica nelle Accademie di Firenze e Macerata, quindi Teorie delle Arti nella facoltà di Architettura come visiting professor. Già nell’adolescenza rivelò una spiccata tendenza al disegno espressivo e decorativo che coltiva insieme alla musica.

In Versilia, terra dei genitori, durante i prolungati soggiorni estivi, ha avuto modo di conoscere, ancora ragazzo, il pittore Egisto Bertozzi e il poeta scultore Garibaldo Alessandrini che facevano ‘accademie’ all’aperto, come al Quarto Platano di Forte dei Marmi Roberto Longhi, Giuseppe De Robertis, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, assistendo qualche volta come allievo dei primi due.

La personale dell’artista Roberto Panichi proseguirà fino al prossimo 2 Ottobre, con orario 16.00-19.00 dal Martedì al Venerdì mentre il Sabato e la Domenica 10.oo-12.30 e 16.00-19.00. Crediti fotografici Danilo Forgeschi).

 Gli altri appuntamenti in programma:

VENERDI’ 16 SETTEMBRE. Dalle ore 19.00, “Impruneta, la Terracotta e il Vino”; degustazione guidata da sommelier FISAR Firenze di 6 vini prodotti in Anfora a cura della Casa del Popolo di Impruneta (Via della Croce 39).

SABATO 17 SETTEMBRE. Dalle ore 21.00, presso la terrazza della Casa del Popolo di Impruneta , IAN SVENONIUS – Escape-ism dal vivo! + apericena e selezione musicale in collaborazione con La Chute associazione culturale. Ian Svenonius, icona della controcultura e dell’underground di Washington D.C., marxista eretico e musicista (Nation of Ulysses, The Make-Up, Chain And The Gang) è anche autore di libri di culto come “The Psychic Soviet”, “Supernatural Strategies for Making a Rock’n’Roll Group” e “Censorship Now!”, tradotto e pubblicato anche in Italia (Concerto : Intero 10 Euro / Ridotto tessera arci 8 Euro, Apericena : 10 Euro).

SABATO 17 e DOMENICA 18 SETTEMBRE. Tutto il giorno Torneo di solidarietà rionale, Giornate di Donazioni del Sangue organizzate dal Gruppo Fratres di Impruneta in collaborazione con i Rioni presso il Poliambulatorio della Misericordia di Impruneta.

SABATO 17 SETTEMBRE. Dalle ore 17.00, il Gruppo di Arte Contemporanea “Seven Art”Mauro Baroncini, Filippo Benci, Cristina Falcini, Susi La Rosa, Elena Migliorini, Diana Polo, Carlo Tesori , espone presso la “Galleria IAC-Impruneta Arte Contemporanea” Via della Croce, 41-Impruneta FI (inaugurazione sabato 17 settembre, ore 17:00, ingresso libero).

DOMENICA 18 SETTEMBRE. Dalle ore 10.00, Intitolazione della Saletta “Cimeli ed Etichette D’Autore” alla memoria di Luca Gasparri, ex Presidente dell’Ente Festa dell’Uva e   Presidente del Rione del Pallò.

Dalle ore 11.00, Inaugurazione del “Parco Museale” del Museo della Festa dell’Uva , nell’occasione saranno mostrate le istallazioni permanenti degli artisti Gianni Bandinelli, Francesco Battaglini, Franco Berretti, Roberto Coccoloni, Silvia Fossati, Ignazio Fresu, Fiorella Noci, Marco Orsucci, Silvano Porcinai, Giuseppe Procopio, Luigi Mariani, Antonella Andrei, Maurizio Biagi che sono state realizzate presso le Fornaci Storiche di Impruneta CAT in collaborazione con l’Associazione Art Art.

A seguire, nel “Parco Museale”, animazione estemporanea dal titolo “Il Muro”, a cura di Imago Lab ets-aps, animazione per bambini da 4 a 10 anni, liberamente tratta dal racconto di Giancarlo Macrì e Carolina Zanotti. Gli uomini costruiscono troppi muri e non abbastanza ponti (Joseph Fort Newton).

SABATO 1 E DOMENICA 2 OTTOBRE. Mostra mercato prodotti Enogastronomici presso il Parco della “Barazzina”

SABATO 1 OTTOBRE. Ore 19.00-23.30 – Prove generali della Festa dell’Uva in Piazza Buondelmonti. Ingresso gratuito

DOMENICA 2 OTTOBRE. 96° FESTA DELL’UVA DI IMPRUNETA. Piazza Buondelmonti

Ore 14.30, Esibizione della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Impruneta.

Ore 15.00, Intervento del Presidente dell’Ente Festa dell’Uva di Impruneta Riccardo Lazzerini e del Sindaco del Comune di Impruneta Alessio Calamandrei.

Ospite d’onore della Festa Aleandro Baldi che eseguirà dal vivo un pezzo inedito da lui scritto e composto dedicato alla Festa dell’Uva.

Apre la 96° Festa dell’Uva di Impruneta, per la prima volta in Piazza Buondelmonti, la mascotte “Uvetto”, disegnata da Carolina Masi.

 Ore 15.30, Sfilata/Spettacolo dei quattro Rioni: Sante Marie, Fornaci, Pallò, Sant’Antonio. A seguire:pPremiazione del 41° Concorso “Vetrina dell’Uva” – concorso tra i commercianti del Paese per la Vetrina più bella ispirata all’Uva.

Premiazione Gara Solidarietà Donazioni del Sangue

Premiazione del Rione Vincente

Collocazione della Bandiera del Rione vincente sul balcone del Comune

LUNEDI’ 3 OTTOBRE. Dalle ore 20.30, L’Ente Festa dell’Uva di Impruneta, a riconoscimento di tutti coloro che si sono impegnati per la realizzazione della Festa, offre il “Brindisi delle Camiciole” , Piazza Buondelmonti.

SABATO 8 OTTOBRE. Ore 20:00 – Cena del Rione Vincente in Piazza Buondelmonti