Home News ‘Semplicemente Ugo’: ultimi posti per l’evento dedicato a Tognazzi

‘Semplicemente Ugo’: ultimi posti per l’evento dedicato a Tognazzi

Avatar
146
0

Boom di prenotazioni per l’evento con cui si celebra, a Villa Bardini (Firenze), Ugo Tognazzi nell’anno del centenario dalla sua nascita. L’appuntamento è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria e ci sono ancora pochi posti disponibili. Nell’occasione è prevista anche la presenza di Ricky e Gianmarco Tognazzi.

«Definire Tognazzi un artista dal volto e dal cuore umano significa capire gli aspetti amari, comici e farseschi del suo lavoro – commenta Antonia Ida Fontana, presidente del Centro Associazione Culturali Fiorentine -. Ma vorrei anche ricordare il coraggio che mostrò in televisione tentando la strada della satira politica insieme a Raimondo Vianello. Una loro gag dai toni assolutamente bonari andata in onda durante la trasmissione “Uno, due, tre” e dedicata alla caduta dalla sedia del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, gli costò l’interruzione delle trasmissione e l’allontanamento dalle tv».

L’iniziativa si intitola “Semplicemente Ugo. Firenze, la cucina, i film, le zingarate, da Casa Artusi a Casa Tognazzi. La rete italiana delle Case della Memoria” e fa parte del Festival delle Associazioni culturali fiorentine. Un incontro nel segno di Ugo Tognazzi che fonde cultura, cinema, cucina e ricordi nella cornice della città di Firenze, mettendo in connessione due Case della Memoria legate a doppio filo al mondo del gusto, che si svolgerà il 24 settembre (ore 15:30) a Villa Bardini (Costa San Giorgio, 2). Una festa in occasione del centenario della nascita di Ugo Tognazzi, promossa dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, che ha nella sua rete sia la casa di Ugo Tognazzi a Velletri che quella di Pellegrino Artusi a Forlimpopoli.

L’appuntamento vede protagonisti anche Ricky e Gianmarco Tognazzi. Con loro, coordinati da Marco Capaccioli, vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, dialogheranno il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella, Luigi Salvadori, presidente Fondazione CR Firenze, Jacopo Speranza presidente Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, Adriano Rigoli presidente Case della Memoria, Milena Garavini sindaca di Forlimpopoli, Antonia Ida Fontana presidente del Centro Associazioni Culturali Fiorentine, Laila Tentoni presidente di Casa Artusi. Modera la giornalista Lisa Ciardi.

Nell’occasione è in programma la presentazione anche due volumi: “Ugo. La vita, gli amori e gli scherzi di un papà di salvataggio” di Ricky, Gianmarco, Thomas e Maria Sole Tognazzi e “A tavola con i Grandi. Ricette e curiosità dei personaggi illustri italiani” a cura di Marco Capaccioli e Adriano Rigoli. Durante la giornata, le Mariette di Casa Artusi preparano la loro pasta fresca e si può degustare il “Panettone Marietta” preparato secondo la ricetta n. 604 de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” dell’Artusi.

Alle 21:15 ecco invece la proiezione di due film alla presenza di Ricky e Gianmarco Tognazzi. Il primo è il documentario su Ugo Tognazzi “La voglia matta di vivere” scritto e diretto da Ricky Tognazzi: un omaggio a un grande attore, ma soprattutto a un uomo, con le sue debolezze e la sua forza, attraverso le interviste, i racconti intimi e affettuosi, le immagini dei super8 di famiglia. A seguire, il docufilm di Francesco Conforti “L’ultima Zingarata”, un omaggio a “Amici miei” 1 e 2 , entrambi diretti da  Mario Monicelli e interpretati da grandi attori italiani e francesi, tra cui Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Gastone Moschin, Renzo Montagnani, Duilio Del Prete e Adolfo Celi.

L’iniziativa si tiene con il contributo della Fondazione CR Firenze e in collaborazione con Comune di Firenze, Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, La Tognazza, Associazione Culturale Ugo Tognazzi, Centro Associazioni Culturali Fiorentine, Fondazione Casa Artusi. Con il patrocinio diMinistero della Cultura, Regione Toscana, Comune di Firenze e ICOM Italia.

«Siamo soddisfatti per questo boom di richieste e per l’interesse dimostrato per il nostro evento che celebra il centenario dalla nascita di un grande come Tognazzi, di cui abbiamo il piacere di “ospitare” nella nostra rete la mitica “Casa Vecchia” di Velletri – commentano Adriano Rigoli, presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria e Marco Capaccioli, vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria -. Abbiamo voluto farlo mettendo in primo piano una grande passione di Tognazzi, quella per il cibo, in un’ideale congiunzione con un altro grande personaggio della nostra rete, Pellegrino Artusi, considerato il padre della cucina italiana».

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria su www.villabardini.it