Home Senza categoria BASKET / La Brandini Claag conquista il Palatagliate di Lucca

BASKET / La Brandini Claag conquista il Palatagliate di Lucca

admin
319
0

BrandiniLa Brandini Claag Firenze espugna il PalaTagliate di Lucca battendo 73-83 Archantea Lucca nel ‘lunch match’ della ventiquattresima giornata della Divisione Nazionale A e ritrova il sorriso portando a casa due punti fondamentali per la classifica in un gara che ha visto la formazione di Paolini guidare la partita per almeno 30′ in una prestazione fatta di bel gioco e grinta. Al PalaTagliate, che ha visto certamente cornici di pubblico più importanti, si capisce subito che sarà una bella partita, Lucca e Firenze si danno fin da subito battaglia e i primi cinque minuti di gioco scorrono via con canestri a ripetizione da una parte e dall’altra. Intensità e ritmo portano le squadra punto a punto con i padroni di casa che grazie alla tripla di Santarossa riescono a chiudere a +4 il primo quarto (27/23). E dall’ 11′ inizia lo spettacolo firmato Brandini Claag, un parziale di 16-2, con protagonisti i canestri di Casadei, Magini, Sanna e Rabaglietti (29-39 al 14′) che consentono ai gigliati di allungare. Gli uomini di Riccardo Paolini gestiscono bene la palla. Magini non concede niente a Parente e Barsanti non vede mai il canestro, Galmarini in difesa ‘regge’come un giocatore navigato, è una buona Firenze. I fiorentini però concedono un break di 6-0 a Lucca, punita però dalla tripla dall’angolo del solito Rabaglietti che manda Firenze a +8 (38-46) alla pausa lunga con un po’ di nervosismo tra i padroni di casa. E al rientro in campo inizia la fuga della Brandini Claag con i canestri firmati da capitan Sanna, Daniele Casadei, Andrea Capitanelli e Mattia Caroldi che in cinque minuti spingono i gigliati avanti +16 al 25′ (43/59). Gli uomini di Paolini gestiscono i possessi con pazienza e cercano sempre la soluzione migliore, riuscendo a staccare la formazione di Russo e chiudendo a +19 (50/69) il terzo quarto. Nei primi minuti dell’ultimo quarto Firenze vuole chiudere la gara e tocca anche il massimo vantaggio di +21 (50/71) al 31′. Lucca è in confusione, Barsanti e Parente non riescono a regalare canestri, e Firenze sa aspettare, perchè vuole vincere questa partita. Ma deve fare i conti con Bottioni, anonimo per tutta la prima parte di gara, che inizia un personalissimo show, complice anche qualche disattenzione gigliata, che porca l’Archantea a -8 con 3′ da giocare (71/79). Ma Paolini chiama timeout e ricorda la voglia di vincere dimostrata per tutta la gara dai suoi uomini. I canestri consecutivi di Caroldi e Casadei fanno il resto. Firenze ha vinto, con cuore, orgoglio grinta e bel gioco. Finalmente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui