Home News L’Ordine dei Geologi della Toscana festeggia i suoi 30 anni

L’Ordine dei Geologi della Toscana festeggia i suoi 30 anni

Avatar
133
0

L’Ordine dei Geologi della Toscana, in occasione del 30° anniversario dell’insediamento del primo Consiglio dell’Ordine regionale, organizza l’Assemblea Generale degli iscritti dal titolo “Pianure interne e pianure costiere”. Al centro della due giorni, che si terrà il 27 e il 28 ottobre negli spazi dei Bagni Pancaldi a Livorno, ci saranno il ruolo del Geologo verso la sostenibilità, l’analisi della condizione geologica locale nell’ottica dell’interazione tra ambiente, siti, sviluppo green ma anche lo studio delle risorse del territorio e delle attività da promuovere per una crescita sostenibile.

La giornata del 27 ottobre (14:30-17:30) si aprirà con i saluti e un’introduzione affidata a rappresentanti dell’Ordine dei Geologi della Toscana, del Comune di Livorno e della Regione Toscana, Cng, Rete, Arpat, Distretto. Spazio quindi alla Sessione idrogeologia durante la quale interverranno Marco Benvenuti (Università di Firenze) con “I caratteri morfologici, sedimentologici e stratigrafici dei fondovalle toscani: dinamica dei processi geologici e frequentazione umana”; Rudy Rossetto (Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa) con “Modellazione numerica degli acquiferi per la gestione attiva e sostenibile delle acque sotterranee”; Nicola Cempini e Michela Sodini (Ingegnerie Toscane srl) “L’innovazione nelle tecniche di perforazione e nel completamento dei pozzi per acqua negli acquiferi porosi”.

Il 28 ottobre (9-17.30) si inizierà con la Sessione ambiente e i contributi di Maurizio Bacci sulla “Difesa e gestione di dune e arenili: il caso del Parco della Sterpaia a Piombino”;  Luca Sbrilli “Riqualificazione e difesa delle dune costiere con interventi di ingegneria naturalistica”; Marco Doveri, Linda Franceschi, Matia Menichini (Istituto di Geoscienze e Georisorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche IGG-CNR) su “Intrusione marina e sistemi acquiferi: visione d’insieme sulle aree costiere della Toscana e casi studio sulla Pianura Versiliese-Pisana”; Francesco Alberti (Università degli studi di Firenze) e Luca Gardone su “Aspetti ambientali legati agli interventi di rigenerazione urbana.

A seguire, la tavola rotonda sulle lauree abilitanti di Unipi, Unifi, Unisi. Dopo la pausa pranzo spazio alla Sessione geotecnica. Interverranno Claudia Meisina (Università degli Studi di Pavia) con “Il fenomeno del ritiro e rigonfiamento dei terreni argillosi” e “Metodologie di indagine geologico-tecnica per la ricostruzione del modello geotecnico del sottosuolo: CPT e CPTU”; Marco Uzielli (Università degli Studi di Firenze) su “La valutazione del rischio di liquefazione”. A chiusura della giornata del 28 saranno inoltre conferiti riconoscimenti ai colleghi con maggiore anzianità di iscrizione e a quelli che si siano distinti per particolari meriti.

Sono stati richiesti i crediti formativi APC (3 per la giornata del 27, 7 per la giornata del 28 e 1 per l’escursione in battello), che saranno riconosciuti in base all’effettiva frequenza rispetto alle singole giornate di lavoro.