Home CRONACA Meteo/Ancora caldo sull’Italia con l’anticiclone di Halloween

Meteo/Ancora caldo sull’Italia con l’anticiclone di Halloween

Adnkronos
94
0

Ancora caldo sull’Italia con l’anticiclone Scipione l’Africano che porterà per tutta la settimana la Terza Ottobrata temperature massime fino a 32°C in Sicilia e Sardegna e picchi di 30°C anche in Puglia e localmente lungo il versante tirrenico. Anche Roma continuerà a registrare 27-28°C, ben 8 gradi oltre la media del periodo.

E se nella storia meteorologica italiana abbiamo toccato ad ottobre anche 36-37°C specie in Sicilia, a Novembre il record nei principali aeroporti italiani si attesta intorno ai 30°C: ebbene, dopo Scipione con la Terza Ottobrata, arriverà anche un ‘monster’ anticiclone di Halloween che porterà per la prima volta una Novembrata eccezionale che potrebbe far crollare i record dei 30°C! ‘Monster’ anticiclone in termini di estensione mostruosa, la superficie coperta dall’alta pressione sarà estesa dall’Algeria fino alla Finlandia!

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma insomma un quadro eccezionale, con un campo di alta pressione che porterà questa settimana valori fino a 10°C oltre la media anche al Circolo Polare Artico: un caldo anomalo che influenzerà anche le previsioni per le prossime settimane.

Appare chiaro, infatti, che se anche le zone polari tenderanno a riscaldarsi con l’anticiclone Scipione, allora il freddo che normalmente scende dalle alte latitudini non potrà dirigersi verso il Mediterraneo per una semplice ragione: il freddo nelle zone polari scandinave non ci sarà!

In sintesi, dopo il passaggio di qualche pioggia intensa al Nord, in particolare sul Triveneto sabato e nella giornata di ieri al Nord-Ovest, avremo calma piatta con pressione in aumento fino a 1030 hPa. Alla fine di ottobre alta pressione solida e robusta è sinonimo di nebbia fitta, persistente per tutta la giornata in Val Padana: quest’anno con le temperature eccezionalmente calde la nebbia sarà presente durante la notte ma poi, molto probabilmente, tenderà a sollevarsi o parzialmente a dissolversi nelle ore più calde della giornata.

In montagna vivremo invece un periodo limpido e caldissimo per la stagione: ancora una volta lo zero termico sfiorerà i 4000 metri: è previsto intorno ai 3700-3800 metri con la fusione dei ghiacciai italiani che continuerà in modo sempre più drammatico.

Il 2022 è stato l’anno peggiore per i ghiacciai italiani della storia, addirittura è probabile che sia l’anno peggiore da 5000 anni o anche di più; una situazione calda mai vista nella storia italiana anche per quanto riguarda i dati registrati dal CNR-ISAC: possiamo stimare che quest’anno al 90% risulterà il più caldo dal 1800. Una probabilità altissima se pensiamo che mancano ancora 2 mesi alla fine del 2022.

NEL DETTAGLIO
Martedì 25. Al nord: ultime piogge al mattino. Al centro: sole e caldo prevalenti. Al sud: soleggiato e caldo.

Mercoledì 26. Al nord: nebbie in pianura, ma cielo sereno. Al centro: sole e caldo anomalo. Al sud: bel tempo e clima tardo estivo.

Giovedì 27. Al nord: nebbie in pianura, sole e caldo in montagna e lungo le coste. Al centro: sole e caldo salvo nebbie notturne nei fondivalle interni. Sud: sole prevalente e clima estivo.

Tendenza: Anticiclone Scipione l’Africano sempre più forte, poi spazio alla Novembrata.