Home Ultim'ora L’inverno travolge l’Italia, weekend di neve e gelo da Nord a Sud

L’inverno travolge l’Italia, weekend di neve e gelo da Nord a Sud

Adnkronos
91
0

(Adnkronos) – Weekend di neve e gelo sull’Italia con il Ciclone Thor in piena azione almeno fino alla fine del mese. Secondo le previsioni meteo fornite all’Adnkronos dal meteorologo Andrea Giuliacci, nevicherà fino a quote molto basse, a tratti anche in pianura e lungo le coste, su Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise. Piogge sparse al Sud e Isole con neve oltre 500-800 metri in montagna. Solo domenica neve a quote molto basse anche in Emilia, mista a pioggia anche in pianura. Weekend caratterizzato anche da molto vento al Centro-Sud, specie sabato. 

Lorenzo Tedici meteorologo responsabile media de iLMeteo.it, prevede “tantissima neve in collina e montagna in particolare sull’Appennino. Matera, Potenza, L’Aquila, Campobasso, Teramo, Urbino ma anche Pescara e qualche altra città della costa romagnola; lunedì la neve tornerà a Bologna, lungo le coste romagnole e in Lombardia e Veneto, qualche fiocco ci potrebbe essere ancora intorno a Napoli in collina tanto che il Vesuvio è già bianco, tanta neve in arrivo anche in Irpinia”. “Per questa sera e notte – precisa – arriva anche una tempesta tra bassa Campania e Calabria con mareggiata violenta. E anche la neve forte in serata sull’appennino dall’Abruzzo alla Calabria oltre i 500 metri di quota”.  

“Sabato e domenica sono due giorni più o meno simili, tanta neve sull’Appennino dalle Marche fino alla Calabria, un po’ di più ne cadrà sul versante adriatico; da segnalare che ci saranno buoni accumuli di neve sull’Abruzzo e sul Molise fino a 50 cm di neve fresca possibili sopra i 600 metri di quota circa – ha proseguito Tedici – Arriverà, poi, la sciabolata artica, denominata Attila, con le temperature che cominceranno a scendere con minime fino a -8 ad Aosta e Cuneo, -4 Milano, -20 Livigno e -30 sulle cime più alte delle Alpi. Quindi un bel freddo al mattino presto e forti gelate notturne”.  

 Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse, valutando per la giornata di domani, sabato 21 gennaio, allerta arancione su gran parte della Campania per rischio idrogeologico e allerta gialla sui restanti settori della regione e su altre sette regioni: parte di Puglia e Sicilia, sull’intero territorio di Calabria, Abruzzo, Molise, Basilicata e Sardegna. 

CAMPANIA – Sarà allerta gialla domani sulla Campania. Lo comunica la Protezione civile regionale, che ha diramato un’allerta meteo che entrerà in vigore alle ore 8 di domani, sabato 21 gennaio, fino a mezzanotte. Attualmente, e fino alle ore 8 di domani, è in vigore un’allerta con criticità di colore arancione su gran parte del territorio regionale, ad eccezione di Alto Volturno, Matese, Alta Irpinia, Sannio e Tanagro dove l’allerta è gialla. Nella giornata di domani, fa sapere la Protezione civile della Regione Campania, si prevedono ancora precipitazioni locali anche a carattere di rovescio o temporale, ancora neve a quote superiori ai 400-500 metri con accumuli al suolo da deboli a puntualmente moderati e gelate prevalentemente a quote collinari.  

Prima neve della stagione sulla vetta del Vesuvio. Napoli e le località del golfo partenopeo si sono svegliate con lo spettacolo della cima del vulcano completamente imbiancata dopo la nevicata della notte. Sulla Campania è attualmente in vigore un’allerta meteo di colore giallo, che diventerà però di livello arancione dalle ore 12 di oggi, venerdì 20 gennaio, fino alle ore 8 di domani, sabato 21 gennaio.  

ABRUZZO – Dal pomeriggio di oggi e per le prossime 24 ore sono previste sulle autostrade A24 e A25 condizioni meteo avverse ed in particolare precipitazioni nevose nelle tratte comprese tra Carsoli e Teramo e tra Torano e Torre de Passeri e in corrispondenza dell’innesto A14. Anas sconsiglia gli utenti di mettersi in viaggio sulle tratte autostradali (A24-A25), salvo per motivi di urgenza e solo dopo essersi informati sulle effettive situazioni meteorologiche in corso e sulle reali condizioni della circolazione in autostrada, di programmare il viaggio, se possibile, evitando di attraversare le tratte maggiormente colpite nelle fasce orarie più critiche; viaggiare muniti di pneumatici invernali o in alternativa di catene a bordo, che in ogni caso devono essere montate esclusivamente in area di servizio o in area di parcheggio.  

SICILIA – Resta nella morsa del maltempo la Sicilia. Prosegue, infatti, nella parte settentrionale e occidentale dell’Isola l’allerta gialla. La Protezione civile regionale ha diffuso l’avviso per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico valido fino alle 24 di domani. In particolare, si legge nel bollettino, “dalla tarda mattinata di oggi e per le successive 12-18 ore, si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali, con raffiche fino a tempesta, specie sui settori montuosi. Mareggiate lungo le coste esposte”. Danni e disagi a Palermo per la pioggia e il forte vento. Il centralino dei vigili del fuoco per tutta la giornata è stato preso d’assalto. Una decina gli interventi in corso, anche se “numerose richieste sono ancora da evadere”, fanno sapere dalla centrale operativa. Da un capo all’altro della città si susseguono le segnalazioni per alberi pericolanti, lamiere divelte e il crollo di calcinacci dai palazzi. Interventi anche in provincia a Capaci, Carini, Villagrazia di Carini e Cinisi. La Protezione civile regionale ha diffuso l’avviso per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico valido fino alle 24 di domani. 

SARDEGNA – Prorogata fino alle 15 di domani l’Allerta Meteo con codice Giallo – Criticità Ordinaria per rischio idraulico e idrogeologico per la zona di Cagliari. Per quanto riguarda la zona di Pirri, spesso soggetta ad allagamento, è opportuno, nelle ore in cui vige l’Allerta, evitare di parcheggiare nelle vie: Balilla (dalla piazza Italia sino alla via Dandolo) e traverse, Italia, Dolianova, Sinnai, Settimo, Mara, Donori, Santorre Di Santarosa, Confalonieri e Ampere. In alternativa è consigliato l’utilizzo degli stalli presso il parcheggio della Piscina comunale di Terramaini in via Roberto Pisano. Lo rende noto il Comune di Cagliari. La presenza di neve e ghiaccio ha portato il centro funzionale della Protezione Civile regionale a diramare un Avviso di Condizioni Meteo Avverse che sarà in vigore dalle 9 di domani alle 9 di domenica. Secondo quanto riportato dall’Avviso, saranno possibili precipitazioni isolate a carattere nevoso sopra i 500 metri con cumulati deboli. Si segnala la possibilità di formazione di ghiaccio sul manto stradale.  

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile ha emesso un avviso di Allerta Gialla valido fino alle 15 di domani per rischio idraulico e idrogeologico sulle aree di allerta Iglesiente, Campidano, Montevecchio Pischinappiu (che comprende anche Oristano), Tirso e Logudoro; codice Giallo (criticità Ordinaria) per rischio idrogeologico sulle aree di allerta Flumendosa Flumineddu e Gallura. Lo rende noto il Comune di Oristano. Nella giornata di domani e fino alla mattina del giorno seguente, saranno ancora possibili precipitazioni isolate a carattere nevoso sopra i 500 m con cumulati deboli. Possibile inoltre la formazione di ghiaccio sul manto stradale. Dalla Protezione civile arriva anche un avviso di allerta per rischio idraulico a valle della diga di Nuraghe Pranu Antoni. Il Comune di Oristano disporrà la chiusura del ponte sommergibile di Silì nel caso in cui il livello del fiume dovesse alzarsi eccessivamente.