Home Ultim'ora Juve-Atalanta, Allegri: “Penalizzazione? Pensiamo al campo”

Juve-Atalanta, Allegri: “Penalizzazione? Pensiamo al campo”

Adnkronos
65
0

(Adnkronos) – “Noi dobbiamo pensare al campo. La classifica dice che al momento abbiamo 22 punti e dobbiamo cercare di fare punti e recuperare posizioni”. Massimiliano Allegri e la Juventus provano a ripartire dal match in programma domani contro l’Atalanta dopo la sentenza che, nel processo plusvalenze, ha determinato una penalizzazione di 15 punti. “La classifica è momentaneamente un dato di fatto: abbiamo 22 punti, dobbiamo vincere domani per girare a 25 alla fine del girone di andata. Dopo le vicende di ieri dobbiamo ricompattarci e pensare solo al campo. Non bisogna pensare di ripartire. Le vicende giudiziarie riguardano la società e ci sarà un ricorso”, dice il tecnico.  

“Alla Juventus non si gioca mai con leggerezza perchè abbiamo la pressione di dover vincere. Dobbiamo continuare a fare il nostro dovere perchè la sentenza è tra due mesi e non dobbiamo avere rimpianti quando ci sarà il verdetto”, dice facendo riferimento all’esito del ricorso già annunciato dal club. 

“Ho imparato che tutte le situazioni vanno trasformate in opportunità. Abbiamo l’Europa League, abbiamo la Coppa Italia e abbiamo 60 punti in campionato da conquistare”, prosegue. 

La sentenza potrebbe avere effetti anche sulla partecipazione della Juve alla Coppe europee la prossima stagione. Cambierebbero le prospettive di Allegri? “Io sono allenatore della Juventus e rimarrò allenatore della Juventus a meno che non mi mandino via… Ci sono momenti in cui bisogna essere responsabili di quello che si fa, nei momenti di difficoltà bisogna essere uomini e far bene. Quando le cose vanno bene, siamo tutti bravi. Quando ci sono le difficoltà, diventa più stimolante”.  

Capitolo formazione: “Rabiot sta facendo allenamento differenziato ma dovrebbe essere pronto. Cuadrado ha recuperato, dovremmo averlo a disposizione. Valutiamo Pogba e Vlahovic per le prossime uscite”. Allegri può contare sulla linea verde, già proposta ampiamente in Coppa Italia. “L’altro giorno contro il Monza hanno giocato cinque ragazzi provenienti dal settore giovanile della Juventus. Vuol dire che stiamo facendo un ottimo lavoro perchè il campionato italiano ce lo richiede. Sono convinto che i ragazzi faranno di tutto per ottenere il massimo. Abbiamo di fronte una sfida e magari riusciremo a fare qualcosa di straordinario. Nel calcio tutto è possibile”.