Home ULTIM'ORA Attacco hacker globale, Guerini: “Copasir segue con attenzione, non abbassare guardia”

Attacco hacker globale, Guerini: “Copasir segue con attenzione, non abbassare guardia”

Adnkronos
161
0

(Adnkronos) – Il Copasir segue “con grande attenzione” l’attacco hacker di queste ultime ore e “ho chiesto al professor Baldoni (direttore generale di Acn ndr) di far pervenire al Comitato una relazione su quanto accaduto”. E’ quanto afferma all’Adnkronos il presidente del Copasir e deputato Pd Lorenzo Guerini all’indomani dell’attacco hacker che ha colpito alcuni Paesi tra i quali l’Italia. 

“Noi seguiamo con grande attenzione l’attacco di queste ultime ore, ancora parzialmente in corso, che ha colpito l’Italia ed altri Paesi – sottolinea – e che, dalle prime valutazioni, ha a che fare con alcune vulnerabilità di un particolare tipo di sistema rispetto alle quali c’è ancora una volta l’esigenza di richiamare tutti gli attori, pubblici e privati, ad alzare le barriere, lavorando sugli aggiornamenti dei sistemi e seguendo le indicazioni che l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale ha trasmesso nei mesi scorsi e continua a trasmettere”.  

“La resilienza del sistema dipende da tutti, dal singolo fino al sistema nel suo complesso e le autorità di controllo, e c’è l’esigenza che tutti lavorino in quella direzione per prevenire attacchi che possono avere effetti complicati”, osserva Guerini.  

“A nome del Copasir ho chiesto al professor Baldoni (direttore generale di Acn ndr) di far pervenire al Comitato una relazione su quanto accaduto e il Comitato valuterà come ulteriormente approfondire”, precisa Guerini. “Sul tema il nostro Comitato, come quello nella scorsa legislatura, ha mostrato sempre grande attenzione. Abbiamo audito Baldoni alcune settimane fa e continuiamo a lavorare in questa direzione e a portare il nostro contributo affinché vi sia una crescita complessiva di consapevolezza del Paese sull’esigenza di mettere in campo tutte le attività di sicurezza e di resilienza necessarie – sottolinea Guerini – Attendiamo le risultanze della relazione, poi valuteremo eventualmente i passaggi successivi”.  

“Il nostro sistema ha mostrato ancora una volta la capacità di essere tempestivo negli interventi ma questo non deve far abbassare la guardia”, conclude il presidente del Copasir ricordando che la “resilienza complessiva dipende dal sistema che si mette in campo, ma anche dalle azioni che ogni singolo soggetto è chiamato a fare”.