Home MAGAZINE RESTA SOTTO SEQUESTRO LA FRESA DELLA VARIANTE DI VALICO

RESTA SOTTO SEQUESTRO LA FRESA DELLA VARIANTE DI VALICO

357
0

Resta sotto sequestro ‘Martina’, la fresa piu’ grande del mondo, utilizzata nei lavori di scavo nella galleria Sparvo della Variante di valico tra Bologna e Firenze, sottoposta a sequestro preventivo dopo il grave infortunio di cui e’ rimasto vittima un operaio, colpito ad una gamba da un macchinario. E’ la decisione maturata dagli inquirenti dopo il vertice in procura tra il pm Massimiliano Rossi, i carabinieri della compagnia di Vergato e i tecnici della medicina del lavoro della Ausl di Bologna. Un incontro dove e’ stato fatto il punto sulla dinamica dell’incidente, grazie anche al sopralluogo fatto nei giorni scorsi e al racconto della vittima, un operaio di 50 anni di Viterbo, che nel frattempo ha subito l’amputazione della gamba. Il fascicolo ipotizza le lesioni gravissime ed e’ a carico di ignoti. Prima che fosse disposto il sequestro con provvedimento firmato dal procuratore aggiunto Valter Giovannini (che coordina il gruppo che si occupa di sicurezza sul lavoro), Spea, la societa’ committente del gruppo Autostrade, aveva gia’ deciso con Toto, societa’ appaltatrice, lo stop dei lavori. Le due societa’ hanno partecipato con loro tecnici ai rilevi dei giorni scorsi. Toto, attraverso il suo legale avv. Gabriele Bordoni, aveva chiesto il dissequestro della fresa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here