Home Ciclismo Nardella :”BiciFi apre un anno dedicato al ciclismo con l’arrivo di una...

Nardella :”BiciFi apre un anno dedicato al ciclismo con l’arrivo di una tappa del giro d’Italia e i mondiali”

291
0

gran fondo

I

“I fiorentini devono capire che qualche sacrificio, sia per  manifestazioni come BiciFi sia per i lavori in previsione dei mondiali di ciclismo serviranno a fare di Firenze una città a misura di bicicletta” . Il vice sindaco Dario Nardella manda anche un messaggio alla città in previsione della Gran Fondo di domani, sempre nell’ottica di “quei sacrifici” che avranno un ritorno in fatto di vivibilità della città stessa.                                                                                                                                                                                           “Invito tutti i fiorentini  – continua Nardella – che dovranno muoversi nelle zone interessate dalla gara nella fascia oraria 10-16 a limitare l’utilizzo dei veicoli ”.

Si poteva trovare soluzioni meno impattanti, visto che si tratta di un week end?                                                                                                                                                                                   “Ringrazio fin da ora i cittadini per la collaborazione che sapranno garantire per il miglior svolgimento della manifestazione. Come città abbiamo dato prova in altre occasioni, come per esempio la maratona, di saper accogliere nel modo migliore appuntamenti sportivi di livello nazionale. Questo evento in particolare ci servirà come test per i mondiali di ciclismo in programma il prossimo settembre”

Un anno importante per le due ruote. Ma lei lascia l’opera a metà? “Prima di tutto io sarò sempre vicino alle problematiche di questa città e poi rimango nel comitato organizzatore del  mondiale

Segnali importanti che spesso non vengono presi in considerazione                                         “Questo non sta a me giudicare. Dico soltanto che in questo campo delle due ruote a pedali abbiamo fatto molto in quest’ultimo anno. Cominciamo dalla Grand Fondo che si svolgerà sabato con partenza dal viale Milton. Sono previsti circa 2000 cicloturisti che con le loro maglie colorate offriranno un ottimo impatto visivo, si continua con l’arrivo della tappa del giro d’Italia il 12 maggio da San Sepolcro a Firenze e come chiusura i mondiali che resteranno nella storia di Firenze”

E con le infrastrutture come andiamo?                                                                                                     “Vorrei ricordare che fra poco consegneremo un struttura importante come quella di via Villamagna per poi procedere con altre iniziative come il Bike sharing      e le pedonalizzazioni 2

E’ pretestuoso parlare di Bike Sharing che doveva essere già operativo  

 “Purtroppo siamo in mezzo a problemi legali con le  ditte che hanno partecipato alla gara. Mi dicono che comunque adesso dovremmo essere alla fase finale. Ne approfitto per ricordare che saranno operative ben 50 stazioni all’interno della fascia dei viali e altrettante fuori. Considerando il territorio ristretto è un bel programma che farà ancora di più di Firenze una città ciclabile. Anche i cinesi hanno riscoperto la bicicletta. Bisogna farlo anche noi”

A parte i mondiali,  BiciFi,  la Grand Fondo è l’ultima grande manifestazione prima di andare a Roma                                            

 “Direi di sì. Agli amici dico e, a questo punto anche ai fiorentini,  che sono un calciatore in prestito”

Piero Campani

Grand Fondo  Dynamo Bike Challenge si prepara al Bicifi – Florence Bike Festival in programma da domani 1 al 3 Marzo, a Fortezza da Basso, aFirenze, dove sarà presentata la prima Gran Fondo italiana organizzata da Dynamo Camp, primo camp di Terapia Ricreativa in Italia che accoglie gratuitamente per periodi di vacanza e svago bambini affetti da patologie gravi e croniche, per raccogliere fondi il 25 e 26 maggio. I visitatori di Bicifi potranno incontrare lo staff di Dynamo Bike Challenge presso lo stand della rivista Cicloturismo, nel Padiglione Spadolini, o presso quello del Comitato Organizzatore del Mondiale di Ciclismo Toscana 2013: sara’ possibile prendere informazioni o iscriversi alla Gran Fondo benefica. Tra gli sportivi che hanno sposato la causa di Dynamo Bike Challenge c’e’ Jury Chechi, che partecipera’ come capitano di una delle squadre che si stanno formando in questi giorni. “Questa gara servira’ a raccogliere fondi per Dynamo Camp, onlus che ha la sede vicino a dove vivo. E’ una realta’ importante che lavora a livello nazionale, aiutando moltissimi bambini”, ha spiegato. E’ importante fare del bene agli altri e quando ci riesco sto meglio anche io”, ha dichiarato il ‘Signore degli Anelli’, che ha concluso: “Gareggero’ ovviamente e, come faccio da sempre nella mia vita, lo faro’ per vincere! Il mio obiettivo e’ battere Antonio Rossi, anche lui impegnato nella Dynamo Bike Challenge”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here