Home Vetrina Città bloccata per la Granfondo. Per l’assessore Mattei.”Qualche disagio”

Città bloccata per la Granfondo. Per l’assessore Mattei.”Qualche disagio”

admin
365
0

Nessuno ha detto all’assessore Mattei che con le recenti elezioni i cittadini hanno dimostrato di non credere più ai politici, specialmente,  quelli di lunga data. Quelli che secondo il sindaco Renzi dovrebbero essere rottamati. Uno di questi è  Mattei, già consigliere comunale nel 1994 al tempo della Giunta Primicerio, poi in Provincia, ora al Comune. Dove era l’assessore alla mobilità questa mattina quando migliaia di fiorentini sono rimasti bloccati per ore. L’organizzazzione non ha funzionato.  Ma per Palazzo Vecchio va tutto bene. La città non ha retto, anche perchè l’ufficio mobilità ha dimsotrato, ancora una volta, di non essere all’altezza della situazione. Di non sapere come organizzare al meglio manifestazioni come questa.  E poi la colpa, o almeno certi politici ci provano, è sempre colpa dei  cittadini, che sono pronti a rispettare le regole quando sono ben congeniate.

Esempio Viale XX settembre chiuso dalle 13 quando ancora i cicloturisti erano ancora nel chianti.  Nel pomeriggio le maglie sono state allentate perchè di concorrenti che andavano verso il traguardo ne passava uno ogni morte di papa. E gli automobiliti, bloccati e infuriati erano testimoni di questo scempio. Poi per evitare il peggio è stato deciso di far defluire il traffico in assenza di concorrenti, gestito con grande professionalita dalla polizia municièale e da una pattuglia dei Carabinieri.  In due ore si è raggiunta la quasi normalità. Ma per Mattei tutto era traffico nella norma.

 «Qualche disagio c’è stato, c’è e ci sarà per almeno un’altra ora – ha scritto l’assessore alla mobilità su Facebook – la Polizia Municipale ha svolto un ruolo fondamentale e va a loro il nostro primo ringraziamento. Erano le prove generali dei mondiali di ciclismo del settembre prossimo. Ci saranno da sistemare ancora un po’ di cose ma sono sicuro che affronteremo nel modo migliore il più grande avvenimento sportivo del 2013. Tutti, e chiedo collaborazione a tutti – dobbiamo aiutare Firenze ad organizzare i Mondiali di Ciclismo più belli di sempre».  Mattei ha profetizzato alla partenza un’ora di caos. Perché non è andato a chiedere agli automobiliti, ai residenti, ai commercianti della zone di Ponte Rosso, Bolognese, Gavinana fino al primo pemerigggio. Purtroppo ci sono state iniziative deprecabili da parte di cittadini esasperati che hanno buttato giù le transenne per superare i blocchi. 

«Purtroppo i cittadini non hanno rispettato i divieti – affermano dalla centrale della polizia municipale – e per i vigili impegnati è stato molto difficoltoso gestire la situazione». Dopo ore di blocchi e forzature i vigili hanno cominciato ad allentare le chiusure: «Abbiamo iniziato a far passare gli automobilisti nei momenti di minore passaggio delle bici». E solo così la situazione è andata in direzione della normalità. Anche perché i cicloturisti nella fase di ritorno verso viale Milton passavano scaglionati con molta distanza uno d’alltro. Con un’ andatura da gita in campagna. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui