Home Basket BASKET / Sconfitta interna della Brandini Claag ad opera di Recanati

BASKET / Sconfitta interna della Brandini Claag ad opera di Recanati

admin
440
0
brandini

La Brandini Claag Firenze cade al Mandela Forum contro Recanati in una gara dall’epilogo amarissimo per gli uomini di Riccardo Paolini che perdono la bussola nell’ultimo minuto di gioco gettando al vento i 6 punti accumulati e si devono arrendere al fischio dell’arbitro Lestingi che a sirena suonata manda in lunetta Recanati per i liberi della vittoria. La gara è equilibrata e fin dai primi minuti le due formazioni si muovono come su una scacchiera, Firenze trova i canestri di Casadei e Rabaglietti mentre Recanati sa rispondere con Pierini e Gnaccarini. Il primo quarto si chiude 16-16. Recanati prova a mettere la testa avanti con due triple di Pierangeli (21-24) ma si scatena la Brandini Claag che piazza triple pesanti con Rabaglietti (2) e Giampaoli (3) e con un 19-4 di parziale vola a +12 (40-28), ma Recanati è una squadra solida e Pierini prima e Gnaccarini dopo, piazzano cinque punti consecutivi sul finale di quarto che mandano le formazioni al riposo con Firenze avanti 7 (40-33). Dopo la pausa lunga la Brandini Claag si dimentica di scendere nuovamente sul parquet lasciando spazio a Recanati che non ci pensa due volte a piazzare un 8-0 di parziale che rispedisce la Brandini Claag a -1 (40-41). La formazione di Coen amministra, ma Firenze ha un lampo di orgoglio con Sanna e Rabaglietti che riescono a piazzare i canestri che lasciano gli uomini di Paolini con il naso avanti anche a fine terzo quarto (55-52). I biancorossi amministrano in difesa e trovano le due triple di Casadei che sembrano aprire la strada ai fiorentini (63-56 al 35′), ma Recanati non molla un attimo e i punti consecutivi di Benedusi e Gnaccarini consentono ai marchigiani di avvicinarsi (63-60). Spizzichini non ci sta e piazza un gioco da tre punti che sembra mettere la parola fine alla gara (66-60 al 39′). Ma non è così, inizia il trailer di un film horror dove purtroppo Firenze è attrice protagonista. Prima i biancorossi lasciano appoggiare un canestro facile a Pierini (66-62), poi Casadei perde palla e Gnaccarini va ad appoggiare facile (66-64) subendo anche il fallo di Caroldi. Il numero 7 marchigiano sbaglia dalla lunetta ma Castelli salta in testa a Casadei per l’appoggio ancor più facile che sancisce la parità (66-66 a 46” dalla fine). Lo psicodramma fiorentino prende forma sul successivo possesso, un’azione confusa dei biancorossi porta ad un tiro (improbabile) di Casadei che si spegne sul ferro. Gli ospiti hanno in mano l’ultimo tiro con 20” di possesso. Lestingi e Saraceni ingoiano il fischietto e non fischiano un fallo di Casadei su Gnaccarini che avrebbe bloccato il tempo, ma sanzionano sulla sirena quello di Giampaoli sempre sul numero 7 marchigiano che va in lunetta senza nessuno a rimbalzo. Basta il primo tiro libero, che regala la vittoria ai marchigiani. Tanta amarezza per i fiorentini che possono recriminare per alcune decisioni arbitrali sfavorevoli ma che devono fare mea culpa per la gestione dell’ultimo minuto di gioco.

Brandini Firenze-Basket Recanati 66-67

BRANDINI FIRENZE: Caroldi (0/2, 0/1), Rabaglietti 13 (2/4, 3/6), Spizzichini 15 (7/13, 0/3), Casadei 15 (1/6, 4/9), Capitanelli 6 (3/6, 0/1); Sanna 6 (3/4, 0/2), Giampaoli 11 (1/1, 3/9), Magini (0/2 da 3), Galmarini ne, Colombini ne. All.: Paolini.

BASKET RECANATI: Gnaccarini 17 (4/7, 3/7), Cantagalli 4 (2/3), Benedusi 14 (4/5, 1/2), Pierini 12 (5/9, 0/1), Maganza 1 (0/5 da 2); Tessitore 4 (2/3, 0/2), Pierangeli 6 (0/1, 2/2), Castelli 9 (3/7, 1/4), Stefanini ne, Magrini ne. All.: Coen.

ARBITRI: Lestingi e Saraceni.
PARZIALI: 16-16, 40-33, 55-52.
NOTE – Percentuali dal campo: Firenze 17/36 da 2, 10/33 da 3 ; Recanati 20/40 da 2, 7/18 da 3. Tiri liberi: Firenze 2/3, Recanati 6/9. Rimbalzi: Firenze 38 (Casadei 12), Recanati 36 (Castelli 8). Assist: Firenze 19 (Giampaoli e Magini 4), Recanati 5 (Tessitore 2). Palle perse-recuperi: Firenze 14-16, Recanati 16-14. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 500.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui