Home NEWS Aiuti PAC 2023-27 : Saccardi: “in Toscana deroga per gli oliveti come...

Aiuti PAC 2023-27 : Saccardi: “in Toscana deroga per gli oliveti come valenza paesaggistica”

admin
207
0

La giunta regionale ha innalzato a 400 ad ettaro il limite di 300 piante inizialmente previsto dal ministero, per poter accedere ai contributi previsti per chi aderisce al cosiddetto Ecoschema 3 “Salvaguardia olivi di valore paesaggistico” della nuova PAC,.

Questa prevede un pagamento fino a 220 €/ha (che diventano 264 €/ha nelle zone “Natura 2000”), per quegli olivicoltori che si impegnano a eseguire una potatura biennale delle chiome degli olivi con determinate caratteristiche, evitando di bruciare i residui della potatura sui terreni aziendali e mantenendo l’oliveto nelle stesse condizioni per almeno un anno successivo a quello di adesione all’ecoschema, in particolare evitando di aumentare la densità d’impianto.

“Hanno un alto valore, non solo paesaggistico – spiega la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi – . Servono a prevenire l’erosione del terreno, a controllare l’azione battente e disgregatrice della pioggia, a favorire l’infiltrazione dell’acqua negli strati profondi per il ricarico delle falde. In questi oliveti, che nulla hanno a che vedere con gli impianti intensivi e superintensivi, sono poi presenti spesso molte varietà autoctone antiche e costituiscono perciò un’importante fonte di biodiversità e potenziale germoplasma. Tutte facoltà che tutelano i nostri produttori e danno identità al prodotto stesso, facilitando le imprese nel confronto sul mercato soprattutto estero”.