Home Focus Giunti Odeon / Ecco la libreria cinema. Il programma dell’inaugurazione oggi 4...

Giunti Odeon / Ecco la libreria cinema. Il programma dell’inaugurazione oggi 4 novembre

Lorenzo Ottanelli
964
0
giunti odeon

Come vi avevamo preannunciato, il Cinema Teatro Odeon riapre al pubblico in una nuova veste: quella del Cinema Libreria sotto il nome di Giunti Odeon.

Firenze / Il 4 novembre riapre il cinema Odeon, si chiamerà Giunti Odeon | La Gazzetta di Firenze

Una giornata di eventi, quella di domani, che comincerà alle nove di mattina e si protrarrà fino alla sera, con la proiezione di Comandante, il film di Edoardo de Angelis. Per la presentazione un’introduzione del regista e, ancora prima, un dialogo tra Sandro Veronesi, Edoardo de Angelis (entrambi autori del libro omonimo) e Elena Stancanelli.

Ma non finisce qui, il programma è fitto e conviene consultare il nuovo sito GiuntiOdeon per conoscere tutte le novità. Si parte dalle 9:30 con la marching band Funk OFF e si continua per tutta la giornata in una sequenza di eventi aperta a tutti.

L’ARCHITETTURA DI GIUNTI ODEON

giunti odeon

Si rinnova completamente l’Odeon in questa nuova veste di Libreria e Cinema insieme. Libreria perché la platea è stata quasi tutta eliminata per far spazio alla libreria vera e propria. Poche le poltrone, quasi sottopalco, il resto è tutto sul palco, al primo piano. Con diverse tipologie di poltrone.

Il nuovo Giunti Odeon è predisposto con due schermi, uno per le proiezioni e uno che intratterrà i clienti della libreria. Su questo secondo verranno proposti approfondimenti e video culturali, intrattenimento per bambine e bambini in lingua italiana e inglese. Il restauro è stato effettuato dallo studio Benaim di Firenze, con la supervisione della Soprintendenza. Il risultato è una importante dose di rispetto per i dettagli, la storia e l’architettura dell’edificio. La ristrutturazione ha riportato alla luce anche elementi architettonici e decorativi che non erano più visibili. Ritrovano, così, vita le fontane, le decorazioni sulle colonne, l’illuminazione della cupola e gli arazzi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giunti Odeon (@giuntiodeon)

IL CINEMA

Giunti Odeon prevede ora una sala da 198 posti. Rimane, così, fedele alla sua vocazione originaria. Proporrà ogni sera alle 21.00 spettacoli in lingua originale e sottotitolati.

LA LIBRERIA

La libreria è dotata di 680 metri quadri espositivi, con oltre 1200 metri di scaffalature ed oltre 25mila titoli proposti (di cui una parte in lingua originale). Giunti Odeon sarà aperta 7 giorni su 7 dalle ore 8.30 fino alla fine della proiezione serale.

La programmazione culturale è a cura di Gabriele Ametrano, con presentazioni di libri e mostre d’arte, concerti e letture ad alta voce. Non mancheranno laboratori di lettura per i più piccoli.

Sarà disponibile, inoltre, uno spazio dedicato allo studio, alla lettura e alla socializzazione, con un’attenzione particolare per i giovani. Il locale sarà dotato di wi-fi e di postazioni attrezzate per l’uso di pc e tablet.

IL CAFFE’ ODEON

Il palazzo ospita inoltre anche un Cafè ristorante, attività già presente e che rimarrà negli spazi che tradizionalmente gli erano dedicati. Ripristinato il collegamento interno e rivisitata l’offerta del menù, ora curata da Tini Ferragamo, con scelte d’eccellenza sia per la pasticceria che per il settore enogastronomico.

GLI INCONTRI PREVISTI A GIUNTI ODEON

Numerosi saranno gli incontri già previsti. Lunedì 13 novembre, per la Giornata mondiale della gentilezza, una lezione del biologo naturalista Daniel Lumera e, a seguire, la proiezione di un documentario. Il 15 novembre sarà la volta dell’autore del Premio Strega Paolo Cognetti; presenterà il libro Giù nella valle (Einaudi), in dialogo con Stefano Mancuso e verrà poi proiettato il film “Le otto montagne”.

Venerdì 17 novembre già prevista la presentazione del nuovo libro di Fabio Volo “Tutto è qui per te” (Mondadori). Nelle settimane successive saranno poi protagonisti ospiti come Antonio Scurati, Chiara Rapaccini, Francesco Guccini, Maurizio De Giovanni.