Home CRONACA I sindaci della Val Bisenzio chiedono interventi nell’alveo dei corsi d’acqua

I sindaci della Val Bisenzio chiedono interventi nell’alveo dei corsi d’acqua

admin
293
0

“Servono strumenti straordinari, è urgente un intervento legislativo da parte della Regione Toscana che consenta, da ora in poi, di intervenire nell’alveo dei corsi d’acqua per la rimozione di materiali perché deve essere garantita capienza e profondità proprio allo scopo di fronteggiare in modo efficace gli eventi atmosferici che potranno verificarsi anche in futuro”.

A lanciare l’appello al presidente delle Regione Toscana, Eugenio Giani e alla sua giunta, al presidente del Consiglio Antonio Mazzeo e a tutta l’assemblea regionale, sono i tre sindaci della Val di Bisenzio – Guglielmo Bongiorno (Cantagallo), Primo Bosi (Vaiano), Giovanni Morganti (Vernio) – duramente colpita dall’emergenza alluvionale.

“È urgente e necessario che alla manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua sia estesa la possibilità di intervenire per le ricalibrature in alveo per la rimozione del materiale affinché la profondità e la capienza del letto possa affrontare gli eventi che da ora in avanti potranno presentarsi sulle nostre aree – è l’appello di Bongiorno, Bosi e Morganti – Siamo consapevoli dei costi e dell’impegno che questa attività rappresenta, ma deve essere una priorità per la politica regionale fare interventi in montagna, nei corsi fluviali nei quali si verifica un trasporto solido importante, con nuovi metodi e una nuova normativa.

“Il costo sociale che devono sopportare i nostri Comuni montani e i territori della piana, con il nuovo quadro climatico rischia di diventare troppo più elevato rispetto alle spese necessarie per una costante manutenzione”, è la conclusone dell’appello.