Home CRONACA Cicloturismo nei tesori nascosti di Fiesole e Firenze tra storia e natura

Cicloturismo nei tesori nascosti di Fiesole e Firenze tra storia e natura

admin
193
0

Le colline fiesolane si ergono maestose offrendo una sinfonia di storia millenaria, vibrante cultura e incontaminata bellezza naturale. Qui, ogni angolo è un invito alla scoperta, ogni sentiero un racconto del passato che si mescola armoniosamente con il presente. Le meraviglie paesaggistiche, intrise di fascino antico, le testimonianze storiche che narrano epiche gesta e le opere d’arte che abbelliscono il territorio, si svelano con grazia lungo gli itinerari cicloturistici che solcano queste terre. L’Hotel Villa Fiesole un’oasi di eleganza e comfort immersa in rigogliosi giardini alberati, diventa il punto di partenza perfetto per avventurarsi alla scoperta di questa terra ricca di tesori.

Per vivere la natura di questo gioiello toscano e dei suoi dintorni uno dei modi migliori è sicuramente in bicicletta, grazie anche all’ampia proposta di itinerari da percorrere, di ogni livello e difficoltà. I boschi intorno a Fiesole invogliano non solo appassionati delle due ruote, ma anche i più curiosi che abbiano il desiderio di dedicarsi qualche ora alla scoperta della natura e delle piccole perle che si incontrano sparse sul territorio. Appena usciti dal centro urbano, infatti, si possono raggiungere diversi pendii che si estendono tra Vincigliata, Ponte a Mensola e Settignano, in una serie di sali e scendi a ridosso di foreste punteggiati da piccoli borghi medievali, un vero incanto dove ci si trova sospesi nel tempo. Il lento e dolce salire aiuta a gustare ogni metro delle belle strade che si intrecciano tutto intorno.