Home FIRENZE FUTURA Infermiera morta in casa, il nipote ha confessato l’omicidio della zia

Infermiera morta in casa, il nipote ha confessato l’omicidio della zia

admin
39
0

E’ stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio volontario, e ha  confessato il delitto, il nipote minorenne dell’infermiera 65enne,  trovata morta nella sua abitazione di Firenze lunedì mattina . Maria Teresa Flores Chavez lavorava in due strutture in città. “I pazienti la chiamavano Mamacita” E’ stato proprio da lui, attorno alle 5 del mattino, a lanciare l’allarme. Il giovane diciasettenne  viveva ormai da tempo con la nonna di origine peruviana come lo stesso giovane.

La sua versione tuttavia non ha convinto gli inquirenti. Il giovane nel pomeriggio di ieri e poi nella notte è stato ascoltato a lungo in questura in modalità protetta per via della sua minore età. Poi è scattato per lui il provvedimento di fermo di indiziato.

Le indagini, inizialmente avviate a tutto tondo, col passar delle ore si sono concentrate  sulla pista dell’omicidio: il corpo della donna presenterebbe segni compatibili con lo strangolamento, forse avvenuto nel sonno dal momento che è stato rinvenuto nella camera da letto.

L’appartamento è stato posto sotto sequestro.