Home FOCUS Il via del Tour de France da Firenze. Quattro tappe in Italia....

Il via del Tour de France da Firenze. Quattro tappe in Italia. Moser:”Favorito Pogacar”

admin
38
0

Il Tour de France 2024, l’edizione n.111 della Grande Boucle è una edizione storica. Perché per la prima volta in oltre 100 anni di Tour, si darà il via alla corsa sul suolo italiano, precisamente da Firenze. Una scelta particolare da parte degli organizzatori che già in passato (per altre 25 volte) avevano scelto una terra straniera da cui incominciare (e che verrà ribadita nell’edizione 2026, da Barcellona in Spagna). Il Tour “tricolore” avrà ben quattro tappe italiane, tre per intero e una per due terzi, che scatterà da Pinerolo e finirà in Francia.

Il via sabato alle 10. Percorso e divieti

 

l via ufficiale è previsto sabato: intorno alle 10 la carovana partirà dalle Cascine, seguita a mezzogiorno dai ciclisti. Raggiungeranno il centro passando dai lungarni, sotto al Duomo e in via Calzaiuoli, fino a piazza Signoria dove davanti a Palazzo Vecchio sarà dato il via istituzionale; da qui Por Santa Maria, Ponte Vecchio (solo i ciclisti), Palazzo Pitti, infine la salita a piazzale Michelangelo e la discesa verso Gavinana per un omaggio a Gino Bartali. A Bagno a Ripoli, in corrispondenza del Viola Park, ci sarà lo start della gara con l’inizio della tappa competitiva fino a Rimini, che attraverserà sei comuni della Città Metropolitana di Firenze (Pontassieve, Pelago, Rufina, Dicomano e San Godenzo oltre a Bagno a Ripoli) prima di scollinare in Emilia Romagna. Il tutto dovrebbe concludersi nell’arco di due ore.

Per consentire il passaggio degli atleti sarà istituita una serie di provvedimenti (divieti di sosta prima e successivamente di transito).

In dettaglio i divieti di sosta scatteranno alle 20 di venerdì 28 giugno (fino alle 14 di sabato) sul percorso, ovvero piazzale delle Cascine (partenza dal Village)-viale degli Olmi-piazzale Jefferson-viale del Visarno-via del Fosso Macinante-via De Bellegarde De Saint Lary-via Luciano Berio-piazza Vittorio Veneto-viale Fratelli Rosselli (controviale lato numeri civici pari)-piazzale di Porta al Prato-Il Prato-via Curtatone-lungarno Vespucci-piazza Goldoni-via della Vigna Nuova-via degli Strozzi-via dei Vecchietti-piazza di Santa Maria Maggiore-via dei Cerretani-piazza di San Giovanni-piazza del Duomo-via dei Calzaiuoli-piazza della Signoria-via Vacchereccia-via Por Santa Maria (deviazione esclusi corridori e moto su piazza del Pesce e lungarni Archibusieri-Anna Maria Luisa de’ Medici-piazza dei Giudici-lungarno Diaz-Ponte alle Grazie-lungarno Torrigiani-via dei Bardi per riprendere il percorso della corsa all’uscita di Ponte Vecchio)-Ponte Vecchio-via dei Guicciardini-piazza dei Pitti-piazza San Felice-via Romana-piazza della Calza-piazzale di Porta Romana-viale Machiavelli-piazzale Galileo-viale Galileo-piazzale Michelangelo-viale Michelangelo-via Marsuppini-via Salutati-piazza Gavinana-viale Giannotti-viale Europa-piazza Nencini-viale Europa dopo di che l’itinerario esce dal territorio comunale.

Altri divieti di sosta su una serie ulteriore di strade, ovvero: via Dante da Castiglione (tratti da via Senese verso viale del Poggio Imperiale e da viale del Poggio Imperiale verso via Senese), via Ser Ventura Monachi (tratto), via dei Bastioni, via Lapo da Castiglionchio (da piazza Gualfredotto a via di Villamagna), viale Petrarca (lato numeri civici pari dal 122 a piazzale di Porta Romana), piazzale di Porta Romana (lato edifici dal numero civico 10r a via Foscolo compresa rastrelliera). Divieto di sosta anche in via Farinata degli Uberti (lato numero civici pari), via Michele di Lando (lato numeri civici dispari) per istituzione di parcheggi per i residenti ZCS 1. Dalle 8 alle 14 di sabato si aggiungeranno i divieti di sosta in via Volteranna (lato numeri civici pari dal 4/b a via Bernardo da Quintavalle), lungarno del Tempio (lato Arno su tratto da Ponte San Niccolò verso Ponte da Verrazzano), via del Bisarno (lato numeri civici pari da fermata Tpl verso via Austria fino allo stallo sosta disabili escluso), piazzale Galileo (area di sosta ZCS), piazza dell’Unità Italiana (ambo i lati nella corsia di raccordo lato interno piazza dal fronte del numero civico 8r al fronte del civico 2). Sarà istituito un parcheggio straordinario per i servizi di sharing (biciclette e monopattini) in piazza Duomo ampliando l’area attualmente a loro disposizione lato via del Proconsolo.

Alle 9 di sabato (e fino alle 14) sarà la volta dei divieti di transito sul percorso e sulle strade afferenti all’itinerario. Numerosi i cambi di senso e l’istituzione di sensi unici in uscita dall’area interessata dal passaggio dei ciclisti.