Home TOP NEWS ITALPRESS Dopo 4 anni grazie al Dna i carabinieri identificano un rapinatore

Dopo 4 anni grazie al Dna i carabinieri identificano un rapinatore

106
0

carabinieri-gazzella-4Nell’agosto del 2009, nell’area di servizio Aglio Est della A1, in provincia di Firenze, rapino’ con un coltello il direttore di una banca che si era recato a ritirare l’incasso del distributore, trascinandolo in un bosco della zona, immobilizzandolo con l’aiuto di un complice e portandogli via 80.000 euro. L’uomo, un albanese di 30 anni, e’ stato ora arrestato dai carabinieri, che lo hanno identificato grazie al Dna estrapolato da una felpa e da un cappuccio abbandonati nella zona della rapina. Secondo quanto emerso, dopo il colpo, il trentenne si era recato improvvisamente in Albania, destando in questo modo i sospetti degli investigatori. Il 30 aprile 2012 e’ stato estradato in Italia poiche’ gravato da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Nelle fasi dell’arresto i carabinieri del nucleo operativo di Borgo San Lorenzo (Firenze) sono riusciti a prelevare alcuni campioni del Dna del trentenne, risultati compatibili con quelli estrapolati dal cappuccio e dalla felpa lasciti sul luogo della rapina. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Firenze con le accuse di rapina e sequestro persona, e’ stata notificata nei giorni scorsi all’albanese, detenuto nel carcere di Prato per altri reati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here