Home Magazine Van Gogh a Firenze: Bellezza Divina aspettando il Papa

Van Gogh a Firenze: Bellezza Divina aspettando il Papa

admin
622
0

Da Chagall a Fontana passando per Van Gogh: a Firenze un viaggio nell’arte sacra con le opere dei più grandi. Compresa la preferita di papa Francesco. E’ Bellezza Divina, una delle mostre più attese dell’anno, a Palazzo Strozzi dal 24 settembre 2015 al 24 gennaio 2016. Oltre 100 le opere di alcuni tra i più grandi autori attivi tra metà ‘800 e metà ‘900. Un viaggio attraverso diversi movimenti artistici, due guerre mondiali, conflitti interiori degli artisti e dei popoli.

Grazie a partner prestigiosi come l’Arcidiocesi di Firenze, per la prima volta si potrà ammirare la Pietà di Van Gogh a Firenze, opera particolarmente rilevante in quanto una delle poche a tema religioso di Van Gogh, dove il Cristo prende le fattezze dell’autore stesso. E ancor più significativa in quanto dipinta proprio pochi giorni prima del suicidio.

Pietre miliari in questo percorso, inoltre, le opere di alcuni degli artisti italiani più noti tra cui Domenico Morelli, Gaetano Previati, Felice Casorati, Lorenzo Viani, Gino Severini, Renato Guttuso, Lucio Fontana, Emilio Vedova e internazionali Jean-Francois Millet, Edvard Munch, Pablo Picasso, Max Ernst, Georged Rouault, Henri Matisse, oltre allo stesso Vincent van Gogh.

Passeggiare attraverso le sale significa rendersi conto del mutamento del rapporto tra l’arte e la religione nel corso di un secolo: l’arte sacra scende dagli altari ed entra nel dibattito artistico tra Ottocento e Novecento, riproponendo al tempo stesso i grandi temi che accompagnano da sempre la religione.

Pensata nell’ambito delle manifestazioni organizzate in occasione della visita di papa Francesco a Firenze, il prossimo novembre, Bellezza Divina va oltre il tema religioso per raccontarci l’umanità in senso lato. Lo fa attraverso l’Angelus di Jean-Francois Millet, eccezionale prestito del Museé d’Orsay di Parigi, ma anche attraverso la Crocifissione di Guttuso, dipinta durante la Seconda Guerra Mondiale, che ricorda il grido di dolore della Guernica di Picasso, la Crocifissione bianca di Marc Chagall (l’opera preferita di papa Bergoglio), o L’entrata di Cristo in Gerusalemme rivista in chiave moderna da Giovanni Costetti, con le ciminiere del Nuovo Pignone di Firenze sullo sfondo.

Il viaggio nell’arte sacra a Firenze si trasforma così in un viaggio nella spiritualità di chi lo percorre. Compresi coloro che non amano l’arte sacra.

Francesca Puliti
@frapuliti

BELLEZZA DIVINA TRA VAN GOGH, CHAGALL E FONTANA

Palazzo Strozzi, Firenze

24 settembre 2015 – 24 gennaio 2016

Orario: tutti i giorni ore 10-20, giovedì ore 10-23

Prezzo biglietto intero 10 euro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui