Home Starbene / Gusto Quando il Kerala incontra la Toscana: India e Italia a tavola con...

Quando il Kerala incontra la Toscana: India e Italia a tavola con “Folkitchen”

211
0

La tradizionale bruschetta toscana impreziosita da verdure cotte con spezie della provincia di Varkala; il chapati – tipico pane indiano – rivestito di sapori mediterranei; un rustico piatto di fagiolini al pomodoro e cipolla condito con ginger, curry e spezie. Saranno questi gli ingredienti e il menù dell’ultimo appuntamento di “Folkitchen”, il ciclo di workshop e cene, questa volta dedicato all’incontro tra India e Italia, che si terrà venerdì 30 ottobre all’Istituto Europeo di Design (dalle 14 alle 17, in via Bufalini, a ingresso libero su prenotazione) e al ristorante India a Fiesole (ore 20,00, cena 25 euro, su prenotazione 055 599900).

 

Dalle 14.00 alle 17.00 presso lo Ied si terrà un laboratorio durante il quale i partecipanti creeranno nuove ricette fusion, mantenendo alla base due ingredienti legati uno alla cultura culinaria indiana e uno all’italiana. Il metodo di lavoro sarà quello del design thinking, strumento chiave del lavoro del designer declinato per l’occasione nel food: attraverso una fase di ricerca e raccolta di suggestioni sul paese ospite si arriva a creare un prodotto finale che racconti il mondo di ispirazioni trovate.

 

Alle 20.00, presso il ristorante India, il primo ristorante etnico aperto in Toscana, si terrà una cena dal titolo “Se l’autunno italiano si trasferisce in Kerala: incontro e dialogo”, durante la quale i partecipanti potranno assaggiare piatti in cui i sapori e i profumi nostrani si mescolano con quelli del sud dell’India, preparati dallo chef Basheerkutti Mansoor (prezzo: 25 €, prenotazioni allo 055 599900).

 

Folkitchen” è un ciclo di workshop sul tema dello sharing food che fa dialogare gli ingredienti della cucina toscana con quelli di diverse tradizioni straniere per ideare nuove ricette e riflettere su scenari gastronomici, economici ed etnoantropologici, pensato e ideato in occasione di Expo 2015 dall’Istituto Europeo di Design (Ied) e da Ente Cassa di Risparmio di Firenze col patrocinio del Comune di Firenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here