Home Tennis A Prato le donne del Tc Prato si giocano la finale contro...

A Prato le donne del Tc Prato si giocano la finale contro il Parioli Roma. I maschi sono nella Capitale contro il Circolo Canottiere Aniene

334
0

Si disputeranno domenica 29 novembre le semifinali scudetto di ritorno per le formazioni del Tc Prato. Le donne dopo il 2-2 all’andata giocheranno la sfida decisiva in casa, ingresso libero, contro il Tc Parioli Roma. La formazione capitanata da Carla Mel vuole conquistare la sesta finale consecutiva ( che si terrà al Palaterme di Montecatini dal 4 al 6 dicembre) tra le mura amiche davanti al proprio pubblico. I maschi invece saranno a Roma contro il Circolo Canottieri Aniene e dopo lo spettacolare 3-3 dell’andata alla presenza di un folto pubblico  la formazione capitanata da Gianluca Rossi e Antonio Cotugno vuole tentare fino all’ultimo punto di arrivare alla finale scudetto. La squadra femminile, che giocherà a Prato, vedrà iniziare i suoi incontri alle 10 con 3 singolari e un doppio. In campo dovrebbero andare le stesse giocatrici del match dell’andata con Maria Elena Camerin, Corinna Dentoni e Martina Trevisan con riserva Lucrezia Stefanini. Il doppio composto da Camerin e Dentoni potrebbe essere l’ago della bilancia della partita e in caso di parità si giocherà un doppio di spareggio decisivo. “Giochiamo in casa e l’avevo detto che avere la possibilità di avere il match decisivo in casa – spiega Carla Mel – poteva darci un vantaggio. Cercheremo di sfruttarlo”. A Roma nel team biancazzurro maschile non ci sarà l’austriaco Melzer che sarà sostituito dall’altro straniero il ceco Jan Mertl. Gli altri giocatori del Tc Prato, che sfideranno i romani nelle cui fila giocano Simone Bolelli e Flavio Cipolla, sono Matteo Trevisan, Marco Crugnola, Claudio Grassi e Jacopo Stefanini.”Non ci aspettavamo di arrivare in semifinale e invece siamo riusciti in questa impresa – spiegano i due capitani – tutti dopo il 3-1 ai singolari ci davano poche possibilità ed invece è arrivato il 3-3. Non abbiamo niente da perdere e ci proveremo a sfatare anche questa nuova sfida”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here