Home STARBENE / GUSTO Chianti Lovers, all’Ex Manifattura Tabacchi è di scena il Consorzio Vino Chianti

Chianti Lovers, all’Ex Manifattura Tabacchi è di scena il Consorzio Vino Chianti

168
0

di Elisabetta Failla

Non ci poteva essere giorno migliore per Chianti Lovers Anteprima 2016 se non il 14 febbraio, festa degli innamorati, in questo caso, del vino di ottima qualità. All’Ex Manifattura Tabacchi, per la quinta edizione di questa manifestazione, oltre 100 aziende si sono date appuntamento per far degustare e conoscere i propri vini sia ad esperti del settore e opinion leaders che al grande pubblico, formula che già lo scorso anno ha dato grandi risultati.

“Il Consorzio e le sue imprese si aprono alla stampa di tutto il mondo e al grande pubblico in modo che tutti possano partecipare ad una anteprima – ha spiegato Giovanni Busi Presidente del Consorzio Vino Chianti – dove si vuole esprimere qualità ed emozioni vere e durature”.

MARCHESI_GONDI

L’Anteprima del Chianti è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione su una tra le denominazioni più conosciute in Italia e all’estero. Il Chianti ha una produzione di circa 800 mila ettolitri con un valore di circa 400 milioni di Euro e 110 milioni di bottiglie in commercio.

Un prodotto importante soprattutto per quello che riguarda il mercato estero. Il 70% viene esportato negli USA, Germania e Giappone anche se sempre più interessanti stanno diventando nuovi mercatI come il Sud America e l’Asia.

Tre sono i consorzi presenti. Il Consorzio Chianti Colli Fiorentini, nato nel 1994, e che rappresenta la quasi totalità delle aziende che presentano vini molto equilibrati, con profumi freschi e fruttati e leggermente tannici. Il Consorzio Chianti Colli Senesi che dal 2001 rappresenta una bella realtà vitivinicola. Il Sangiovese di queste zone riesce a esprimersi in molti modi, sia per la struttura che per il profumo, che dipendono sia dal microclima sia dai tipi di terreni; Il Chianti Rufina fondato nel 1980, che rappresenta la più piccola delle sottozone del Consorzio Vino Chianti. Un’area questa che produce un vino elegante con una personalità decisa e caratterizzato da una singolare longevità grazie, anche in questo caso alla conformazione del territorio e al suo microclima.

“La presenza di questi tre Consorzi è un importante valore aggiunto di questa manifestazione – ha concluso Giovanni Busi insieme d’accordo con i presidenti dei tre Consorzi – Uniti per comunicare questa forte identità: è questo il modo giusto di porsi sia in Italia che all’estero”.

CHIANTI_LOVERS_3

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here