Home Starbene / Gusto Versilia Gourmet premia la cucina d’autore

Versilia Gourmet premia la cucina d’autore

380
0

di Gianni Mercatali

Due standing ovation al Gran Galà di Versilia Gourmet nel suggestivo scenario dell’hotel Principe di Forte dei Marmi dedicate con sincero entusiasmo e anche un pizzico di commozione a due donne: Annie Féolde, anima della prestigiosa Enoteca Pinchiorri di Firenze e Franca Checchi, “cuoca” da 50 anni del suo ristorante Romano di Viareggio. La prima ha ricevuto il premio Versilia Gourmet 2016 per l’Eccellnza Italiana, la seconda come Miglior Chef 2016.

Questo evento è diventato ormai un appuntamento molto atteso da tutto il mondo della ristorazione versiliana, ma non solo, e della stampa. È anche l’occasione per presentare la Guida ai Ristoranti che si aggiorna e si rinnova di anno in anno. Uno straordinario prodotto editoriale che racconta i protagonisti del food di eccellenza, i giudizi delle guide nazionali sui ristoranti del territorio con oltre 400 indicazioni divise per i Comuni versiliani. Questa pubblicazione non è soltanto la classica guida di pronta consultazione ma anche un racconto appassionato degli ultimi dieci anni di vita gastronomica di questo territorio. Ideatore, organizzatore e produttore del Gran Galà della Cucina d’Autore nonché editore della Guida è l’instancabile ed entusiasta Gianluca Domenici (nella foto con Annie Féolde e l’artista che ha scolpito il suo premio in marmo Il Pivino).

premio ristorante dell anno angelo torcigliani ristorante il merlo ridMa veniamo a questo ultimo appuntamento dove, oltre ai due premi di cui abbiamo già detto, nel corso della serata condotta con la consueta maestria da Claudio Sottili sono stati premiati anche al giovane David Cupisti del nuovo ed emergente ristorante Acquasalata a Viareggio come Migliore in Sala, mentre il Premio Carriera è andato a Massimo Mannozzi per l’incredibile storia di successo del suo ristorante Bacco di Berlino che lo ha visto in veste di “ambasciatore dello stile italiano” in Germania. Ma il premio più ambito, ovvero il Ristorante dell’Anno 2016, è andato meritatamente ad Angelo Torcigliani (nella foto) e il suo Merlo di Camaiore in costante ascesa e meta ormai riconosciuta dai buongustai.

Il menù della serata ha totalizzato 5 stelle Michelin. Il ristorante Bistrot ha proposto una moderna e sfiziosa “panzanella di pesci marinati” mentre Lorenzo ha deliziato con “l’insalatina tiepida profumata al ginger su vellutata di carota nera”. Poi è stata la volta de La Magnolia del Byron con la speciale pasta campana Mesca Francesca a sposare i profumi della Versilia con arselle, vongole, maruzzelle e crema di fagioli schiaccioni. Il Lux Lucis, ristorante del Principe, dopo uno straordinario finger food per l’aperitivo, ha servito la particolare e originale “ombrina all’ulivo e olive”, mentre il dessert è stato appannaggio del Piccolo Principe di Viareggio con il fresco e intenso “duo di arachide e mango”. L’appuntamento è per il prossimo anno: stessa spiaggia, stesso mare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here