Home Focus TAV E HUB BUS / 1.235.985.000 euro dei contribuenti per inquinare...

TAV E HUB BUS / 1.235.985.000 euro dei contribuenti per inquinare una città

233
0

Firenze condannata a morire di inquinamento con i mille bus previsti per raggiungere l’Hub dei Macelli. Ma le linee della tramvia numero 1 e 3 ci sono sempre state  presentate come nate anche per bloccare l’ingresso dei Bus in città. Il posteggio di Scandicci, l’unico già pronto, è deserto. Qualcosa non funziona: o è stata sbagliata la programmazione o qualcuno dice le bugie!

Il Comune di Firenze e i Comuni dell’ “agglomerato urbano” (insieme a Firenze sono Calenzano, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, Bagno a Ripoli) hanno emesso ordinanze perché sia osservato il blocco dei mezzi più inquinanti e una serie di altre misure a tutela della salute dei cittadini. Giustissimo! perché la salute è la prima cosa da salvaguardare ora e sempre. Anche quando se va avanti laproposta di fare un Hub per Bus nella zona della futura piccola-grande stazione Foster.  Non l’abbiamo detto noi ma i responsabili della mobilità con il sindaco in testa di poter ospitare nel centro della città ben 1000 Bus (esatto!!!MILLE)  al giorno con i motori da 6 o 8 cilindri, tutti a gasolio. Ma quello che nessuno vi dice che l’inquinamento da PM10 e PM2 arriva dalle emissioni della combustione. Che in caso di normalità si deposita sulla strada. Ma poi viene sollevata la polvere dei PM dalle ruote dei veicoli. Più grandi sono le ruote più quantità di PM 10 e 2 sollevano. 

Conseguenze: Solo la Regione Toscana e Firenze possono pensare di programmare per il futuro l’ingresso di mille Bus in città con tutto quello che porta dietro. Senza considerare che da dove partono i bus in direzione del centro ci sono aeroporto e termovalorizzatore !!!!!!!!!!!!! Avanti così

Arpat, l’agenzia regionale per l’ambiente, infatti, ha comunicato che si sono verificate nell’area le condizioni di criticità per la qualità dell’aria, con il rilevamento di 6 superamenti del valore limite per la media giornaliera del Pm 10 (polveri sottili) negli ultimi 7 giorni.

Il divieto di circolazione sarà attivo dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,30 alle ore 18,30 nei centri abitati, e sarà valido per motocicli a 2 tempi Euro 1; auto a benzina Euro 1 e a diesel Euro 2 ed Euro 3, veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2 per il trasporto merci.

faccina che ride

 

Questo il comunicato ufficiale. Ma per il futuro come faranno. 

Non rimane che ridere, per adesso poi…. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here