Home Magazine Memorandum per valorizzare l’identità culturale del territorio fiorentino

Memorandum per valorizzare l’identità culturale del territorio fiorentino

245
0

Si è svolta ieri la cerimonia della sottoscrizione dell’accordo tra la Fondazione Romualdo Del Bianco-Life Beyond Tourism, rappresentata dal suo presidente Paolo Del Bianco, e OmA, nella persona del presidente Luciano Barsotti. La firma è avvenuta a Palazzo Coppini, sede storica della Fondazione, alla presenza della presidente della quinta commissione Cultura del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani, in rappresentanza del sindaco di Firenze Dario Nardella, di Gianni Taccetti della Regione Toscana, nonché di numerosi artigiani amici OmA e del presidente dell’Associazione degli Esercizi Storici Fiorentini Gherardo Filistrucchi. 

Il Memorandum rappresenta un passo fondamentale nello sviluppo della collaborazione tra l’Osservatorio e la Fondazione, vedendoli impegnati insieme nelle iniziative di comune interesse per la preservazione e comunicazione del patrimonio culturale intangibile e dell’identità culturale del territorio fiorentino, della quale gli artigiani sono il vero cuore.

Durante la cerimonia sono state presentate anche le principali linee e opportunità di collaborazione concreta tra la Fondazione e OmA, inclusa la visibilità internazionale degli artigiani OmA nella Heritage Community Life Beyond Tourism e la loro adesione alla Certificazione Life Beyond Tourism per il Dialogo tra Culture, mirata a contraddistinguere coloro che si impegnano concretamente nel promuovere il Dialogo Interculturale attraverso incontri conseguiti con viaggi dei valori, all’insegna della sostenibilità per il territorio, il patrimonio e, di conseguenza, il nostro Pianeta Terra. 

Inoltre, gli artigiani potranno beneficiare di questa collaborazione sul territorio fiorentino facendo parte di varie iniziative concepite dalla Fondazione per la pratica applicazione di Life Beyond Tourism su questo territorio. 

A livello internazionale la Fondazione auspica inoltre di poter avviare una rete di contatti attraverso le Università della propria rete nell’intento di condividere l’importanza di far vivere i giovani sul proprio territorio per interpretarlo e per valorizzare il patrimonio intangibile del saper fare artigiano. Si potrà così creare una rete di contatti e di relazioni tra maestri d’arte di vari paesi contribuendo allo sviluppo delle conoscenze e soprattutto a una migliore comprensione tra i popoli. 

Del resto l’applicazione pratica del Modello LBT sui territori fonda le proprie radici su progetti ideati ed avviati dalla Fondazione dal 1991 – con l’esplicito plauso del Soprintendente Prof. Antonio Paolucci – per il patrimonio sia tangibile che intangibile. Non possiamo non ricordare l’impegno profuso dal portale di prenotazione alberghiera VivaFirenze.it che fin dagli anni ’90 ha sostenuto con il coinvolgimento emotivo degli ospiti della compagnia alberghiera fondatrice, il restauro di n.  24 totale, opere agli Uffizi, alla Galleria Palatina, a San Miniato al Monte, oltre a Somma Vesuviana con l’Università di Tokyo e con il Museo di Parma dei Padri Saveriani per un’opera “Dipinto di Arhat”, nonché il sostanziale contributo per la riapertura del Museo Casa di Dante. 
L’Assemblea Generale ICOMOS del 2014 ha condiviso Life Beyond Tourism, l’ha promosso, sperimentato e ha beneficiato del suo Modello e del suo portale di prenotazione, riconoscendone il valore nella sua Risoluzione 2014/42.

Oggi il Florence Convention and Visitor Bureau che ha sottoscritto con la Fondazione il MoU nel 2015 acquisendo il Manuale di applicazione pratica del Modello, ha aderito a tale metodo con il suo nuovo portale come annunciato con orgoglio in questi giorni.

Un modo di fare squadra a Firenze per tramandare alle future generazioni le conoscenze, ma soprattutto la volontà di collaborare nel rispetto reciproco, per favorire una crescita del nostro territorio e della comunità internazionale in pacifica coesistenza su questo pianeta Terra con oltre 7 miliardi di abitanti. 

Il prossimo 19° Convegno della Fondazione “Heritage for the Planet Earth” è direttamente connesso con questo impegno, con partecipanti da 5 continenti da 44 paesi e 109 città; il numero dei Sindaci che partecipano da varie parti del mondo testimonia l’interesse destato dal tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here