Home Magazine Hubble, lo spazio delle idee: sabato 21 ottobre presentazione dell’APP #IoInnovo

Hubble, lo spazio delle idee: sabato 21 ottobre presentazione dell’APP #IoInnovo

377
0

Una nuova piattaforma digitale dove talenti emergenti under 35 potranno creare spazi di confronto per sviluppare idee e proposte da veicolare alle Istituzioni: nasce #IOinnovo, l’APP che unirà i giovani in una rete nazionale per organizzare eventi territoriali e renderli protagonisti della politica e dell’innovazione. Il portale, utilizzabile sia da PC che da smartphone, si ispira ad un modello di democrazia rappresentativa aperta. Non si tratta di un luogo di discussione, ma di un’infrastruttura dove ogni iscritto potrà creare il proprio profilo da innovatore. Ogni partecipante potrà essere geo-localizzato in una mappa dinamica a livello italiano e internazionale (per gli italiani all’estero) e connettersi con gli altri profili.

A proporla saranno oltre 1.000 innovatori under 35 che si incontreranno a Firenze sabato 21 ottobre per dare il via al progetto nazionaleHubble: lo spazio delle idee, promosso dalla Fondazione Cultura Democratica in collaborazione con i Gruppi parlamentari PD di Camera e Senato.

L’evento è stato presentato questa mattina da Federico Castorina, Presidente della Fondazione Cultura Democratica, Mauro del Barba, Senatore della Repubblica nel Gruppo PD e coordinatore del progetto Hubble, Monia Monni, Vice Presidente del Gruppo consiliare PD della Regione Toscana e coordinatrice dell’evento inaugurale del progetto Hubble a Firenze, Dario Parrini, Deputato e Segretario Regionale Pd Toscana e il Prof. Giuseppe Benagiano, Medico e Scienziato, Professore di Ginecologia e Ostetricia, già Direttore del Programma speciale di ricerca, sviluppo e formazione alla ricerca sulla Riproduzione Umana dell’OMS e Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

“Hubble è una grande opportunità per i giovani di tutta Italia di diventare protagonisti dell’innovazione con le loro idee valorizzando energie e competenze delle nuove generazioni – ha detto Federico Castorina -. Il 21 ottobre lanceremo un’APP che rivoluzionerà il rapporto tra giovani e politica collegando territori e parlamento per costruire la nuova classe dirigente”.

“Ho accolto con entusiasmo la richiesta di collaborazione con Cultura Democratica, offrendo il mio impegno e la mia città per la realizzazione di Hubble – ha dichiarato Monia Monni -. Nel metodo della Fondazione ci sono alcune risposte fondamentali: la partecipazione che si concretizza anche grazie all’innovazione tecnologica ma che si declina nel confronto reale, in cui le persone possono guardarsi negli occhi.  Il riformismo non calato dall’alto ma che diventa fatto di popolo. L’offerta di uno strumento che consente ai giovani di diventare protagonisti”.

 L’evento inaugurale si svolgerà alla Fortezza da Basso e sarà suddiviso in due sessioni di lavoro. La mattina ogni giovane aderente all’iniziativa prenderà parte ad uno dei 24 tavoli tematici insieme ad esponenti del mondo politico, accademico e dell’impresa per elaborare idee e proposte per l’Italia e l’Europa in vista della nuova Legislatura che saranno presentate l’1 dicembre in Senato.

Le tematiche che verranno affrontate sono: lavoro e professioni; impresa e start-up; economia circolare e sostenibilità; finanza e mercati; Mezzogiorno; Istruzione, Università e Ricerca; cultura; ambiente ed energia; agricoltura e made in Italy; sport; qualità della regolamentazione; pubblica amministrazione; pari opportunità; infrastrutture e trasporti; telecomunicazioni e digitale; sanità; smart cities; giustizia civile; giustizia penale e antimafia; turismo; sicurezza e integrazione; istituzioni europee; flussi migratori e cooperazione internazionale; sicurezza e difesa comune europea.

Il pomeriggio i giovani innovatori si confronteranno con il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi, invitato a prendere parte a 4 InnovationTalks su temi strategici quali lavoro, welfare, made in Italy e smart cities. Su questi argomenti la Fondazione Cultura Democratica ha sviluppato, attraverso workshop territoriali in tutta Italia, delle vere e proprie proposte di legge che saranno depositate in Parlamento.

“Il progetto Hubble conclude quattro anni di collaborazione tra i Parlamentari del Partito Democratico e la Fondazione Cultura Democratica – ha aggiunto Mauro del Barba -. L’evento è straordinariamente bello e importante perché raggiungiamo migliaia di giovani partendo da una città bellissima come Firenze, ma avremo soprattutto un confronto con un politico che ha messo i giovani e il futuro al centro, Matteo Renzi: il coronamento di quattro anni di lavoro meravigliosi”.

“Tutti i partiti in generale, il PD in particolare, hanno il dovere di valorizzare i giovani, di fare interventi che mettano in rilievo di contribuire al bene pubblico e di farsi carico dell’interesse collettivo. Mi fa piacere che in Toscana si svolga questo incontro – ha sottolineato Dario Parrini -: faccio i miei complimenti al senatore Del Barba per l’attività che già da qualche anno porta avanti, per come le cose sono state organizzate e per la capacità che ha avuto di mettere al centro tante ragazze e tanti ragazzi che assolutamente vogliono pensare a come organizzare meglio la nostra collettività, che danno molta importanza alla concretezza e che credono nella cultura del progetto. Tutto questo non può che far bene al Partito Democratico”.

“È di fondamentale importanza l’impegno e la partecipazione dei giovani al processo di innovazione del nostro Paese anche attraverso la politica e lo sviluppo di una cultura scientifica – ha detto il Prof. Giuseppe Benagiano -. Fondamentale è l’istituzione dell’Unità di missione per la ricerca biomedica così da poter realizzare un sistema di welfare integrato e sostenibile. Stamani ho potuto vedere il grande sforzo organizzativo messo in campo dalla Fondazione, dai promotori, tra cui Jacopo Bitetti, e dalla Consigliere Monni per la realizzazione di questo bellissimo evento e ne sono orgoglioso”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here