Home Vetrina Giorgetti boccia gli studi di Nardella per Bagno a Ripoli. L'assessore: "Nel...

Giorgetti boccia gli studi di Nardella per Bagno a Ripoli. L'assessore: "Nel 2019 la tramvia nei viali"

154
0

Chi comanda in Palazzo Vecchio, nella giunta nata dalla play station? Molti pensano che sia il sindaco, invece l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti sta alzando la cresta. Che stia studiando da sindaco? Può darsi ma non sarebbe altro che il coronamento del degrado che sta attanagliando Firenze. E poi la presunzione non ha limiti.
Il sindaco rientrando dalla trasferta in Sudamerica ha ricordato di essere andato in giro per l’Argentina a vedere soluzioni valide per la tratta piazza della Libertà-Bagno a Ripoli con mezzi a trazione elettrica su gomma sull’esempio del metrobus elettrico perchè “la città in questo periodo non è in grado di sopportare ancora uno stress da lavori per la tramvia” C’è anche da considerare che la domanda di trasporto pubblico in direzione di Bagno a Ripoli non è così elevato. In poche parole esiste il rischio di spendere tanti soldi per un utenza di scarsa importanza.
Ma Giorgetti non ci sta e senza tener presente le dichiarazioni del proprio sindaco lancia il proclama della strada ferrata nei viali a partire dal 1219.
C’è da considerare due cose 

  1. L’onnipossente Giorgetti (almeno così crede lui) non tiene conto delle volontà dei cittadini che dopo l’esperienza delle due tratte tramvia non sono certamente propensi ad altri anni di sacrifici. e in questo caso inutili. E’ vero che sarebbe il completamento delle linee COOP della tramvia dopo via NENNI, PIAZZA LEOPOLDO ecco PIAZZA GAVINANA
  2. Ma è così sicuro che nel 2018 riuscirà a trovare gli appoggi per essere eletto e poi chiamato in  giunta? Un poco di modestia non farebbe male?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here