Home Focus Fiorentina torna al successo in una partita condizionata del vento. Astori “L’importante...

Fiorentina torna al successo in una partita condizionata del vento. Astori “L’importante era vincere”

250
0

LE PAGELLE VIOLA 

Fiorentina (3-5-2): Sportiello 6,5; Vitor Hugo 5,5, Pezzella 6, Astori 6,5; Chiesa 6.5 (Gil Dias sv), Benassi 6,5 Cristoforo 6,5 (Dabo 5,5), Veretout 6, Biraghi 7; Simeone 5, Falcinelli 6 (Thereau sv). All. Pioli.

La Fiorentina ha battuto per 1-0 il Chievo allo stadio Franchi e ritrova il sorriso dei tre punti della vittoria tra le mura di casa. Decisiva la rete di Biraghi che, servito dal compagno Marco Benassi, dal limite dell’area ha fatto partire un gran sinistro sul quale nulla ha potuto Sorrentino e che si è insaccato sotto la traversa. La Fiorentina porta a casa 3 punti importanti, superando il Chievo Verona di Maran grazie ad un bolide di Biraghi ad inizio incontro. La Viola adesso torna a farsi viva in zona Europa anche se sarà una vera e propria impresa rincorrere le squadre che la precedono. Al Franchi si è distinto di certo Biraghi in chiave pagelle, molto attento anche il portiere Sportiello dopo qualche polemica nelle scorse settimane. Per quanto concerne il Chievo Verona male Bastien mentre ha dato una discreta verve Meggiorini entrato dalla panchina nel secondo tempo. Ecco dunque le pagelle della gara tra Fiorentina e Chievo Verona.

Più che la prestazione per la Fiorentina era importante vincere. L’ultima volta che lo aveva fatto davanti al pubblico amico del Franchi era il 3 dicembre scorso, 3-0 al Sassuolo. In una giornata caratterizzata dal freddo e dal forte vento del Burian la squadra di Pioli è riuscita a battere il Chievo Verona al termine di una gara modesta giocata da entrambe le compagini: “Volevamo fortemente il successo e l’abbiamo dimostrato in un secondo tempo difficile da giocare, soffrendo l’uno per l’altro per i tre punti – ha sottolineato capitan Astori, uno dei migliori tra i viola -. Le prime sconfitte dopo la sosta con Sampdoria e Verona sono state le più brutte, nelle altre non è mai mancato nulla. Abbiamo continuato a lavorare come sappiamo e i risultati arrivano”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here