Home Focus Ritiro della patente e denuncia per 4 automobilisti colti alla guida in...

Ritiro della patente e denuncia per 4 automobilisti colti alla guida in stato di ebrezza

admin
559
0

 I Carabinieri intensificano i controlli alla circolazione stradale in occasione delle festività Pasquali. Nottata 4 persone denunciate per guida in stato di ebrezza acolica.
Nella nottata, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno rinforzato il dispositivo di controllo del territorio sulle principali via d’accesso alla città, in particolare in orario notturno. Diverse pattuglie hanno attuato una serie di posti di controllo in particolare nella zona dell’Oltrarno, tra viale dei Talenti e Via Del Sansovino, tra l’altro recente teatro di un sinistro stradale mortale. A seguito delle verifiche con precursore ed etilometro i carabinieri hanno sorpreso ben 4 conducenti di autoveicoli con dei valori abbondantemente superiori ai limiti consentiti dalla legge. Si tratta di giovani italiani, con un età compresa tra i 19 e 28anni. Uno è stato travato con valori superiori addirittura a 4 volte quelli consenti arrivando ad un valore di 2.00g/l.. Per tutti è scattato il ritiro della patente di guida e gli è stata tolta la vettura per affidarla a persona idonea. I controlli proseguiranno e verranno intensificati per le festività di Pasqua e Pasquetta.

ARRESTATO MaROCCHINO PER SPACCCIO

Nella nottata del 30 marzo 2018, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Firenze Peretola arrestavano A.E.Z., 26enne, marocchino, e A.E.Q., 18enne marocchino, entrambi senza fissa dimora, pregiudicati, già noti alle forze di polizia, sorpresi, in questa via del Pesciolino, a vendere sostanza stupefacente a un 45enne italiano, segnalato amministrativamente alla locale Prefettura. I due arrestati, a seguito della perquisizione personale, venivano trovati in possesso di grammi 0,78 di “cocaina”, grammi 3,47 di “hashish”, nonché della somma di denaro in contante di euro 510,00, ritenta provento dell’illecita attività. 
Dopo le formalità di rito, gli arrestati venivano trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo disposto dalla locale Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui