Home SPORT Dahle Flesjå 30 vittoria

Dahle Flesjå 30 vittoria

46
0

Dahle Flesjå  30 vittoria al pari di tutti i tempi record di XCO

Norweigan veterano, 45, vince di nuovo mentre Kerschbaumer velocità per prima vittoria.
 
norvegese Gunn-Rita Dahle e l’Italia di Gerhard Kerschbaumer ha preso le vittorie nelle rispettive categorie d’elite alla Coppa del Mondo UCI di Mercedes-Benz in Vallnord, Andorra. 

Per il primo è stato il suo 30 ° vittoria che ha richiamato il suo livello con l’ora in pensione Julien Absalon e cementato il suo posto come comodamente il maggior successo femminile XCO pilota di tutti i tempi. 

Dahle Flesjå aveva perso gara di short track di Venerdì a causa di malattia, ma le alte temperature e ad alta quota (Vallnord è la più alta pista dell’anno a 1900m sopra il livello del mare) ha giocato a suo vantaggio. 

E ‘stato il solito veloce a partire Jolanda Neff che ha impostato il ritmo presto intorno alla pista di Andorra pesantemente rivisto, ma il veterano norvegese ha giocato le sue tattiche perfettamente, bided suo tempo e poi tirò la stellina svizzera di nuovo. Come ha attraversato la linea, lei la teneva Merida in alto e salutò la folla. Emily Batty è arrivato terzo dopo una meccanica ad inizio gara. 

Dahle Flesjå ha detto: “E ‘come un sogno. In altitudine non si può mettere il gas troppo, ho usato la mia esperienza molto. Il piano prima che la stagione era quello di avere la mia ultima gara di quest’anno, ma io non sono convinto ora! Farò la mia decisione dopo i Campionati del Mondo “. 

Nella gara maschile, la prima fila ha caratterizzato otto degli antipasti molto più veloci, tra cui il vincitore della gara di short track di Venerdì, Henrique Avancini. Nino Schurter, il campione in carica campione del mondo e vincitore assoluto impostare un ritmo elettrico e si erano ben presto accumulato un vantaggio sostanziale. 

Il gruppo degli inseguitori presto tornò in mente però prima che le cose alla fine si ridotto a una lotta retta tra la Svizzera e uno dei rottura attraverso stelle della stagione, Kerschbaumer. 

Il campione nazionale italiana ha attaccato di volta in volta sulle salite verticali e con due giri dalla fine si era gapped Schurter da quasi 30 secondi, un vantaggio che non ha rinunciare mentre attraversava la linea per una prima vittoria sul circuito. Olandese Mathieu Van Der Poel è tornato a casa in terza. 

Kerschbaumer ha detto: “Significa molto, una settimana fa ero secondo alle spalle di Nino ma oggi era incredibile. L’altitudine ha aiutato e mi piace un sacco, ho trascorso due mesi che vivono in quota e funziona!” 

La prossima tappa del tour è uno dei luoghi più iconici mountain bike di; Mont-Sainte-Anne in Quebec, Canada. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here