Home FOCUS Ataf nella bufera. Nardella corre ai ripari e invita la Regione a...

Ataf nella bufera. Nardella corre ai ripari e invita la Regione a prendere provvedimenti

208
0

di Piero Campani

Il sindaco Nardella a metà giornata ha preso di petto la situazione dell’Ataf con l’ultimo dei grandi disservizi che la società ha regalato alla città da quando è diventata parte di Busitalia e di conseguenza delle Ferrovie. Da quel momento a guidare l’Ataf è stato chiamato Stefano Bonora che non ha fatto altro che mettere assieme svariate gaffe e contestazioni dal Comune, dallo stesso sindaco e dall’assessore Giorgetti,  quello, purtroppo per lui  a diretto contatto con la società.

Società che era entrata con Mazzoncini nel giglio magico che con l’uscita del numero uno del  gruppo  (Mazzonicni appunto) deve ritrovare un nuovo assetto in considerazione della deficitaria gestione verso l’utenza. 

Nardella ha invitato l’assessore Ceccarelli ha prendere le misure idonee perchè le problematiche della carta riguardano tutta la Toscana. L’assessore regionale ha preso tempo cercando di smussare angoli come per far vedere che va tutto bene, madama la marchesa. Invece va tutto male come l’interruzione, caro Ceccarelli, dei collegamenti Tiemme Firenze Piombino a/r  previsti fino al 13 settembre, comeè rimasto a lungo nei timetable internet quando il servizio è stato interrotto al 31 agosto senza alcuna comunicazione se non un foglio volante alla palina. Con la conferma via internet del servizio previsto fino al 13. Che importa Ceccarellli, l’importante è far veder che la regione si muove. Se poi i servizi fanno acqua da tutte importa, negativamente solo ai passeggeri.  

“Ataf ha assicurato che a breve si tornerà alla normalità” ha affermato l’assessore. Può darsi ma intanto migliaia di utenti hanno schiacciato ore in coda in piedi con il caldo di questi giorni. Questa drammatica situazione per Ceccarelli non ha valore. L’importante che la gente paghi poi se c’è una grande disservizio non c’è da fare tanto clamore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here