Home SPORT Una Fiorentina targata Pioli rinuncia a giocare (Karnezis inoperoso) e cede nel...

Una Fiorentina targata Pioli rinuncia a giocare (Karnezis inoperoso) e cede nel finale a Napoli (1-0)

52
0

Tabellino (1-0)

MARCATORI: 34′ st Insigne (N)

Napoli (4-3-3): Karnezis 6; Hysaj 6, Maksimovic 6, Koulibaly 5.5, Mario Rui 6.5; Allan 7, Hamsik 6, Zielinski 7.5; Callejon 6.5 (26′ st Ounas 6), Mertens 5 (11′ st Milik 6), Insigne 7 (39′ st Rog 6). Allenatore: Carlo Ancelotti 6.5

Fiorentina (4-3-3): Dragowski 7; Milenkovic 6.5, Pezzella 6, Hugo 6, Biraghi 6; Benassi 6.5 (37′ st Pjaca sv), Veretout 6 (20′ st Edimilson 6), Gerson 6 (15′ st Dabo 6 ); Chiesa 6, Simeone 6, Eysseric 6.5. Allenatore: Stefano Pioli  5.5

ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna 6

Il Napoli batte la Fiorentina grazie a un lampo di classe Milik-Insigne, quasi al termine di una gara con scarse emozioni, tra due squadre che devono ancora lavorare molto. Ancelotti, in vista della prima gara di Champions League a Belgrado, conferma il turn over e stavolta tiene fuori Milik e Albiol, mandando dentro Mertens e Maksimovic. Cambio anche in porta con Karnezis che ritrova la maglia da titolare. Pioli conferma il suo 4-3-3, puntando su Chiesa e Simeone e sulla velocità di Eysseric. La partita, in un San Paolo per pochi intimi e con curve semideserte per protesta contro il caro biglietti, è lenta.

Il Napoli tiene palla ma non punge, con Milenkovic e Biraghi che coprono bene le ampiezze e Hamsik che continua a balbettare in impostazione. La Fiorentina aspetta di colpire in contropiede, con Chiesa e Eysseric pronti a schizzare, almeno fino a che non vanno a sbattere contro Koulibaly. La prima occasione è per i viola con Veretout che ci prova da lontano e impegna Karnezis in tuffo. La risposta arriva al 20′ con Insigne che di prima devia un bell’assist di Hamsik sfiorando il palo.

Insigne  però non incide in un tridente in cui Ancelotti permette a lui e Mertens di scambiarsi spesso di posizione, con il belga che staziona a lungo sulla fascia lasciando a Insigne la corsia centrale. L’ultimo brivido lo regala Chiesa che sul finire di tempo ruba palla ad Allan al limite e tira fuori di poco. Nella ripresa il ritmo rallenta, il Napoli non indovina molte linee di passaggio, la Fiorentina tampona con ordine e cerca di farsi vedere con le incursioni di Chiesa, che però non trova sponda da un Simeone inconsistente. Le emozioni sono pochissime.

Pioli, beato lui, si accontenta con qualche rimpianto

Pioli è soddisfatto nel complesso della prestazione, ma non nasconde di avere qualche rimpianto: “Abbiamo fatto una buona gara, ma abbiamo le qualità per fare meglio. La partita è stata equilibrata, i ragazzi hanno avuto un buon atteggiamento e dopo il primo quarto d’ora abbiamo gestito bene e rischiato poco. Ci sono state però tante situazioni nelle quali dovevamo essere più precisi e di conseguenza più pericolosi. Poi nel secondo tempo sbagliato troppe uscite e spesso la prima giocata non ci ha permesso di salire, per questo abbiamo sofferto un po’”. Secondo Pioli, il gol è frutto di un errore grave: “A 10’ dalla fine abbiamo commesso un errore abbastanza grave: devo dire che hanno segnato più per nostri demeriti che per la loro qualità. Potevamo portare a casa un risultato positivo

 Pioli “Non mancano però le indicazioni positive”

“Non ci siamo accontentati, se fosse stato così magari Hugo avrebbe buttato via la palla anziché cercare la giocata centrale in occasione del gol. Ci è mancata un po’ di qualità e per quelle che abbiamo, in costruzione potevamo fare molto di più. Non abbiamo rinunciato mai a giocare, ma dovevamo palleggiare meglio e trovare più spazi”. L’allenatore viola mette in conto la giovane età dei suoi giocatori: “Questi errori glieli concedo. Abbiamo tenuto testa ad un avversario molto forte, alleno una squadra giovane e con personalità. Ho un rimpianto per oggi, perché ho la consapevolezza che in certe occasioni potevamo gestire meglio la palla e creare più pericoli. Ma è un percorso di crescita che possiamo fare e stiamo facendo”.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here