Home FOCUS L’arte ambientale al centro della 6ª edizione del Festival dei Parchi

L’arte ambientale al centro della 6ª edizione del Festival dei Parchi

165
0

Tre giorni per parlare di sport, mobilità alternativa ma anche di arte ambientale, con un incontro dedicato ai più interessanti luoghi toscani in cui la creatività degli artisti incontra la natura. Sarà il Parco dei Renai di Signa a ospitare dal 21 al 23 settembre la 6ª edizione del “Festival dei Parchi”. Patrocinata dal Comune di Signa, l’iniziativa è organizzata dall’associazione InPolis. «Saranno tre giorni all’insegna della natura, dell’ambiente e del dialogo – spiega Marco Capaccioli, presidente dell’associazione InPolis – che porteranno a Signa protagonisti importanti su queste tematiche, in modo da poterle affrontare a 360 gradi. L’abbinamento con ‘Eliche e lanterne’ renderà i due eventi ancora più completi, permettendo ai visitatori di trovare nel parco tante iniziative diverse per grandi e piccoli». Il 22 e 23 settembre nel parco dei Renai ci sarà infatti anche la manifestazione “Eliche, lanterne e musica”, organizzata dall’associazione signese Pollicino Onlus per sostenere la Fondazione Cure2Children.
La tre giorni di “Festival dei parchi” aprirà i battenti venerdì 21 (ore 21) nello spazio Mostre e Convegni del Parco dei Renai: dopo i saluti degli organizzatori e di Beppe Bonardi presidente di Pollicino Onlus, Alessandro Calonaci porterà in scena la sua interpretazione di “Maledetti Toscani” di Curzio Malaparte; direzione generale e fonica Elena Palloni. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà nella Sala Blu della Biblioteca Comunale, via degli Alberti 11, Signa.
Sabato 22 appuntamento alle 16 per parlare del progetto “Lo sport all’aria aperta” con Marinella Fossi assessore allo sport del Comune di Signa, Valentina Fantozzi e Silvia Sapori, rispettivamente responsabile e organizzatrice del progetto. Sono state invitate a intervenire le associazioni sportive della Piana. Alle 17 spazio a “Il parco del futuro: I Renai, il nuovo Piano di Recupero” con Andrea Marzi amministratore delegato de L’Isola dei Renai e Stefano Crivelli responsabile del gruppo di progettazione del Parco dei Renai; coordina Matteo Mannelli dell’Associazione In polis.
Una grande tavola rotonda su “Mobilità alternativa e sostenibile nella Piana”, a cui sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci della Piana fiorentina, si terrà invece alle 18. Dopo i saluti di Marco Capaccioli dell’associazione In_polis, si passeranno la parola Marco Ierpi dirigente Settore programmazione viabilità della Regione Toscana, Adriano Poggiali dell’associazione In_polis, Francesco Alberti presidente toscano di Inu (Istituto nazionale di urbanistica), Sergio Signanini dell’associazione “Progetto Bici”, Marco Bottino presidente di Anbi Toscana e del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno, Lorenzo Cecchi di Legambiente Firenze, Federico La Placa assessore all’Ambiente del Comune di Signa, Paolo Bambagioni consigliere regionale della Toscana. Coordina Lisa Ciardi de La Nazione.
Domenica 23 alle 10.30 si terrà l’intitolazione dello spazio Mostre e Convegni del Parco dei Renai a Maurizio Talocchini, alla presenza di Paola Trefoloni, moglie di Maurizio. Dopo l’introduzione dell’architetto Gianni Biagi si passeranno la parola Paolo Bambagioni consigliere regionale della Toscana, Alberto Cristianini sindaco di Signa, Andrea Marzi amministratore delegato dell’Isola dei Renai, Sergio Paoletti già dirigente del Comune di Signa, Silvia Viviani presidente Inu Nazionale e Adriano Poggiali dell’associazione In_polis.
Alle 12 si terrà l’inaugurazione della nuova cartellonistica del Parco a cura di Alessandro Sacchetti “Wildlife painter”. Interverranno Giampiero Fossi assessore alla Cultura del Comune di Signa e Andrea Marzi. Alle 18 ecco l’incontro “Percorsi” per parlare di arte ambientale in Toscana con Anna Mazzanti Storica dell’Arte e ricercatrice al dipartimento Design del Politecnico di Milano, Stefano Pezzato conservatore del Centro Pecci di Prato, Carlo Scoccianti biologo e artista ambientale, Giampiero Fossi e Marco Capaccioli. Coordina Claudio Rosati di Simdea (Società italiana per la museiografia e i beni demoetnoantropologici).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here