Home STARBENE / GUSTO A Rufina è tempo di Bacco Artigiano

A Rufina è tempo di Bacco Artigiano

283
0

di Elisabetta Failla

bacco artigiano 2018Torna a Rufina Bacco Artigiano, la festa del vino e dei prodotti tipici del territorio, giunta alla 43ma edizione, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Consorzio Chianti Rufina e le Associazioni locali.

Il programma avrà come protagonista il vino: nella Villa Poggio Reale ci saranno gli stand dei produttori del Consorzio Chianti Rufina, il Wine Bar, il ristorante. Confermate anche le degustazioni tecniche che sono previste per sabato 29 settembre alle 16,30 e alle 18,30 e domenica 30 dalle 17,30. A chiudere la serata musica dance per i più giovani (sabato con chiusura alle 2 di notte). Nuovissima anche in piazza I Maggio l’Area Bambini con gonfiabili e tanti giochi con anche espositori di street food. Ogni sera in piazza Umberto I ci saranno i consueti spettacoli: il Gran Galà dello sport venerdì alle 21, la Rassegna di danza sabato ancora alle 21 e domenica alle16 la sfilata di Moda Bimbi. La chiusura della manifestazione sarà come sempre affidata allo spettacolo pirotecnico “Botti di Bacco”.

L’inaugurazione della manifestazione è prevista per giovedì 27 settembre alle 17,30 presso la Villa Poggio Reale, contemporaneamente apriranno anche la maggior parte delle mostre d’arte disseminate tra il centro storico e la villa e gli stand gastronomici. Sempre giovedì partiranno i tanti eventi di intrattenimento previsti nel calendario delle manifestazioni.

Come da tradizione, sabato 29 settembre nel pomeriggio, il Bacco Artigiano rappresentato dal suo tipico Carro Matto si sposta a Firenze per la magnifica sfilata dell’Offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze con la sapiente regia di Filippo Giovannelli.

Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina partirà alle 15,30 dal Palagio di Parte Guelfa e si sposterà in via Calimala, via Roma piazza San Giovanni qui incontrerà il Carro Matto. Il vino sarà benedetto sul sagrato del Duomo, da qui il corteo si sposterà prima in via Calzaiuoli e poi alla Chiesa di San Carlo dei Lombardi dove sarà offerta l’ampolla del vino. Successivamente in piazza San Firenze sarà offerto il vino benedetto alla Signoria di Firenze.

La storia di questa manifestazione parte da molto lontano. Sull’Arengario di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, il Sindaco della comunità di Rufina, offriva alla città di Firenze il vino del Chianti insieme alle chiavi della “Contea di Turicchi”. Un tradizionale carro sormontato da una piramide di 1500 fiaschi pieni di Chianti, trainato dai tipici “bovi” di razza Chianina, storicamente ritratto nelle più belle foto storiche dei Fratelli Alinari. Il “Carro Matto”, così è stato battezzato, è un’opera di eccezionale maestria costruttiva dei maestri vignaioli della Val di Sieve (adesso riuniti nel Comitato per il Carro Matto di Rufina). I “Fiaschi”, tipici contenitori in vetro di aspetto panciuto e rivestiti di paglia, vengono impilati in una piramide ed intrecciati con paglia e legamenti naturali in modo da contenersi l’un l’altro. Un geniale sistema di trasporto che permetteva al carro di trasportare grandi quantità di vino dal contado alla città.

Per consultare il programma integrale http://www.comune.rufina.fi.it/eventi-notizie/bacco-artigiano-2018 . Altre info nelle pagine Facebook  del Comune di Rufina e del Consorzio Chianti Rufina.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here