Home MAGAZINE Rhoda de Bellegarde fiorentina, prima campionessa italiana di tennis e crocerossina al...

Rhoda de Bellegarde fiorentina, prima campionessa italiana di tennis e crocerossina al Valor Militare

229
0

tennis_rhodaPochissimi  sanno anche fra gli appassionati del tennis che la prima campionessa italiana per due anni consecutivi era nata a Firenze. Rhoda de Bellegarde de Saint Lary nasce a Firenze l’8 agosto 1890. Chiamata familiarmente Rhodina, è figlia di Roberto de Bellegarde, un ufficiale sabaudo trasferito a Firenze  capitale del neonato Regno d’Italia. La sua è una famiglia di antica nobiltà di origini francesi. Seguendo le orme della sorella Margherita, maggiore di lei di 8 anni, si appassiona al tennis, all’epoca sport praticato soprattutto dalle classi più elevate, vincendo i primi due campionati italiani femminili, nel 1913 e nel 1914, quest’ultimo disputato nella sua città natale. Gioca anche in doppio insieme alla sorella.

Ma il suo impegno maggiore viene dal sociale quando allo scoppio della prima guerra mondiale chiede di poter prestare servizio volontario come crocerossina  e nel 1916 viene assegnata all’ospedale militare di Cormons come interprete per le ambulanze radiologiche inglesi. Successivamente viene destinata all’ospedale di Stigliano dove contrae la terribile influenza “spagnola” e muore giovanissima a 28 anni. Per il suo impegno durante la Grande Guerra come crocerossina, è stata insignita della medaglia d’Argento al Valor Militare.

A ricordare la figura di  Rhoda ci ha pensato tempo addietro l’ex direttore della Nazione, Umberto Cecchi che ha dato il via al desiderio della Croce Rossa di ricordare, in occasione dei 100 anni dalla morte le vittorie soprattutto ma soprattutto l’impegno come crocerossina sul finire della prima guerra mondiale. L’incontro per la presentazione del libro è stata condotta dal presidente della Croce Rossa fiorentina Lorenzo Andreoni che ha introdotto e vari ospiti fra i quali gli eredi della famiglia de Bellegarde de Saint Lary: Enrico ed Ilaria, alla presenza di infermiere volontarie della Croce Rossa che  hanno voluto così rendere omaggio a questa loro Sorella,  la prima campionessa italiana di tennis femminile, deceduta al fronte in attività di servizio.

Il libro è acquistabile sia on line che sul sito del Comitato fiorentino della CRI http://crifirenze.it

Nella foto da sinistra: Dianora Guicciardini,Umberto Cecchi, Maria Enrica Monaco Gorni, Ilaria ed Enrico de Bellegarde de Saint Lary, Lorenzo Andreoni, Presidente della Croce Rossa fiorentina, Filippo Canepele

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here