Home MAGAZINE Lucca Comics & Games, la città si trasforma tra fumetti, videogames, libri...

Lucca Comics & Games, la città si trasforma tra fumetti, videogames, libri e mostre

55
0

di Elisabetta Failla

Se non siete stati a Lucca Comics and Games, la più importante fiera del fumetto italiano, non perdete l’occasione per farlo. La manifestazione ha aperto i battenti ieri 31 ottobre e chiuderà domenica 4 novembre.

Lucca Comics and Games è un vero e proprio “salone dei saloni”, una convention che raccoglie tante convention, un evento fatto di centinaia di eventi, e mostre, e ospiti. Un organismo unico eppure multiforme, amato e anzi creato dalle centinaia di migliaia di visitatori che ogni anno si danno appuntamento in uno dei più suggestivi centri storici del mondo.

Il tema di questa edizione è  “Made in Italy” che sottolinea come Lucca celebri gli autori del fumetto, dei giochi e dei videogiochi, gli artisti, gli animatori e i produttori di cultura che portano nel mondo creatività e innovazione, come da sempre è stato per le fondamenta del nostro patrimonio culturale.

La nostra creatività oltre i confini, la capacità di attirare la produzione culturale internazionale, all’insegna della multiformità dei linguaggi e delle esperienze: questa diversità nei linguaggi, nelle proposte, negli stili, all’insegna dell’inclusione, è unita dall’ambizione di creare un’esperienza unica, tutta da scoprire.

Perché Lucca Comics & Games 2018 è Made in Italy, ma soprattutto il Made in Italy è anche Made in Lucca. Per il poster della manifestazione, Lorenzo Ceccotti, in arte LRNZ, ha declinato la creatività italiana con le influenze della cultura visiva globale, un’interazione tra l’arte e la grafica algoritmica di Studio Kmzero, creando un’immagine sempre mutevole e sempre unica, generata da un software e scaricabile online da ciascun membro della community di Lucca.

Lucca Comics & Games ha portato all’attenzione del grande pubblico i talenti dell’illustrazione e dell’arte fantasy, dedicando puntualmente mostre, eventi, approfondimenti ad artisti provenienti da tutto il pianeta. E l’edizione 2018 non fa eccezione. Cuore della celebrazione sarà anche quest’anno il Palazzo dell’Illustrazione, ovvero la sede privilegiata per queste mostre, in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte di Lucca. E proprio qui, il talento pittorico di Paul Bonner sarà omaggiato di una mostra, che ripercorre la fantastica carriera di illustratore per i mondi del Signore degli Anelli, Dungeons & Dragons, Lupo Solitario, Magic, Zombicide e la stessa Games Workshop; ora con CMON si prepara a portare la sua arte nel gioco da tavolo di Trudvang. Prosegue intanto l’avventura del “Dampyr” speciale che Sergio Bonelli Editore dedica a Lucca quest’anno: un’edizione magica, che coinvolge nove tra gli artisti della community del realismo fantasy italiano, protagonisti della nostra Area Performance (che compie 20 anni).

All’ormai storico Concorso Lucca Junior per Illustratori e Fumettisti si affianca una nuova iniziativa che nasce dalla collaborazione con Rainbow, la casa di produzione italiana, fondata da Iginio Straffi, che ha regalato al mondo personaggi come le Winx. Rainbow sarà presente al Family Palace, tra l’altro, per avviare le celebrazioni per i 15 anni (che cadranno nel 2019) delle popolarissime fatine. Per celebrare questa ricorrenza è stato lanciato il concorso “15 anni di Winx”, in cui gli aspiranti illustratori sono stati chiamati a dare una propria interpretazione del variopinto universo di Bloom, Stella, Flora, Tecna, Musa e Aisha presentando una tavola in una tecnica a scelta. Il concorso è aperto a tutti gli artisti, esordienti o professionisti, senza limiti di età ed il premio in palio sarà l’ammissione al prestigioso Master in Concept Art della Rainbow Academy.

Impossibile citare gli oltre duemila ma segnaliamo, per gli amanti del fumetto, la mostra di Leiji Matsumoto, il papà di Galaxy Express 999 e Capitan Harlock, e la possibilità di incontrare Zerocalcare, Leo Ortolani, Gipi, Sio e James O’ Barr, il creatore de Il Corvo.

Al padiglione Carducci è possibile provare le ultime novità per quanto riguarda i giochi da tavolo e di ruolo mentre il The Bit District dedica spazio ai videogiochi e ai tornei con il pilota Jean Alesi che presenta la sua eSports Academy per scovare nuovi talenti del volante virtuale. Ma non mancheranno anche gli stand di editori e scrittori self che vi cattureranno con i loro libri.

Non mana il cinema e le serie Tv. Un’area sempre più importante dove quest’anno si trova l’istallazione de Il trono di spade nel Sotterraneo del Baluardo San Colombano e l’anteprima di Narcos: Messico. Per informazioni consultare il sito  www.luccacomicsandgames.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here