Home Vetrina Fiorentina pareggia con la Roma su calcio di Rigore. Pioli soddisfatto. Che...

Fiorentina pareggia con la Roma su calcio di Rigore. Pioli soddisfatto. Che partita ha visto?

45
0

FIORENTINA-ROMA 1-1

33′ rig. Veretout (F), 85′ Florenzi (R)

IL TABELLINO 

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (72′ Dabo), Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone (78′ Pjaca), Mirallas (53′ E. Fernandes). All. Pioli 
Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Lo. Pellegrini, Nzonzi; Under (72′ Schick), Zaniolo (67′ Cristante), El Shaarawy (55′ Kluivert); Dzeko. All. Di Francesco 
Ammoniti: Nzonzi (R), Fazio (R), Biraghi (F), Veretout (F), Lo. Pellegrini (R), Vitor Hugo (F

 Roma Fiorentina restano appaiate in classifica a quota 16 punti dopo il terzo anticipo dell’undicesima giornata di Serie A. Allo stadio Franchi viola in vantaggio alla mezz’ora del primo tempo grazie al rigore gentilmente ‘regalato’ da Under e trasformato da Veretout, il pareggio dei capitolini arriva a 5 minuti dal termine con Florenzi, che risolve in mischia col mancino e ragala ai suoi il secondo pareggio consecutivo dopo quello di Napoli. 

Pioli ha anche dedicato parole importanti a Pjaca, lasciato fuori a sorpresa: “Doveva giocare ma ieri sera ha avuto un contrattempo e ho cambiato formazione. Credo sia entrato abbastanza bene. Sa la stima che ho nei suoi confronti sia professionalmente che a livello di qualità. Non è entrato male, aveva seguito Florenzi fino in fondo anche nell’azione del gol, poi la smanacciata di Lafont l’ha tagliato fuori. Gli ho detto che deve avere più gioia quando gioca, ma sono certo che presto saprà aiutarci. Ci si aspetta tanto, ma questo non deve essere un peso per lui. Bisogna pensare di dare il massimo con serenità. Lo vedo in crescita. Chi l’ha sostituito, Mirallas, ha fatto quel che doveva fare”. E ancora: “Siamo pronti ed abbiamo ambizioni: stiamo lottando ogni partita, anche quelle perse. Questi ragazzi hanno una voglia di soffrire e di stringersi che mi rende orgoglioso di allenarli. Cambio modulo in corsa? No, è stata più questione di avere più fisicità. Edimilson ha lavorato bene. Poi Benassi ha preso una botta prima, e Dabo mi dava quella presenza fisica che serviva”. Una battuta finale sul rigore al limite assegnato nel primo tempo: “Dovete analizzare le partite, parliamo di quelle. L’avete detto voi: si può dare come no”, ha concluso Pioli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here