Home STARBENE / GUSTO Lo chef Andrea Perini in tour

Lo chef Andrea Perini in tour

344
0

andrea perini 588 (2)Sarà un vero e proprio tour tematico nei ristoranti fiorentini, a tenere “impegnato” Andrea Perini, chef di Al588 – Borgo I Vicelli, durante i mesi in cui il locale di Bagno a Ripoli resterà chiuso. Da novembre a marzo, infatti, per cinque giovedì il giovane chef già allievo di Gordon Ramsay visiterà cinque ristoranti per altrettante cene a quattro mani.

Il primo appuntamento domani, 29 novembre, con Gabriele Andreoni di Gurdulù, a seguire il 13 dicembre Matteo Giuliani del Touch Bistrò Toscano, poi il 24 gennaio Riccardo Serni della Trattoria Moderna, il 21 febbraio Luigi Bonadonna dello Chalet Fontana per chiudere il 28 febbraio con Andrea Campani del Borro Tuscan Bistro. Unico appuntamento in casa a pranzo anziché a cena sarà il 16 dicembre il tradizionale “pranzo dell’olio” da Al588 – Borgo I Vicelli.

Ognuno degli appuntamenti avrà un tema specifico, in base alle specifiche attitudini dei singoli chef. La serata a quattro mani con Gabriele Andreoni sarà incentrata sulle frattaglie, di cui entrambi sono appassionati; quella con Matteo Giuliani verterà sui piatti della Valdisieve, dal momento che ambedue gli chef provengono da quella zona. La presenza di un orto sia Al588 che allo Chalet Fontana ha spinto invece Andrea Perini e Luigi Bonadonna a scegliere come tema le erbe spontanee, mentre con Riccardo Serni il confronto sarà sull’incontro tra il mare e la terra.

andrea perini 588 (3)“Abbiamo voluto allestire un tour nelle cucine più vivaci della città – spiegano Giulia Franco, titolare del ristorante Al588 di Borgo I Vicelli, e Andrea Perini – perché crediamo che questi mesi di chiusura invernale del nostro locale possano rappresentare momenti di formazione, confronto, scambio di esperienze e vedute con alcuni dei protagonisti più trendy del panorama gastronomico fiorentino”.

In alcuni degli appuntamenti, poi, la serata a quattro mani vivrà un piccolo contest: sul menu le portate non saranno associate agli chef, ma sarà compito dei commensali indovinare gli autori dei piatti. Chi avrà indovinato gli artefici di tutte e quattro le portate vincerà un premio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here