Home FOCUS Primo carro miscelatore elettrico in Italia debutta in una fattoria a San...

Primo carro miscelatore elettrico in Italia debutta in una fattoria a San Gimignano

409
0

SAN GIMIGNANO   Il futuro per un ‘agricoltura rispettosa a 360 dell’ambiente passa sulla via Francigena vicino San Gimignano alla Fattoria Poggio Alloro. Ad Ulignano per la precisione dove è entrata in funzione proprio oggi la Siloking E-Truck prima macchina completamente elettrica arrivata in Italia dalla Germania che impasta autonomamente foraggi, farine e acqua per alimentare per le mucche chianine. Il mezzo è facilmente manovrabile tanto da entrare nella stalla per distribuire a vitelli e mucche il composto. A ciascuno il suo. Una volta consegnato il pasto la macchina esce dalla stalla per recarsi alla zona predisposta per ricaricare la batteria a costo zero grazie ai pannelli solari. L’economia circolare alla fattoria Poggio Alloro è ormai realtà.

nella stalla1La scelta con un costo che supera di gran lungo ni 50mila euro è stata fatta dalla famiglia Fioroni che arrivata subito guerra in Toscana dalle Marche guarda al futuro avendo abbracciato la produzione Bio fin dagli anni ottanta. Dall’arrivo in Toscana sono passati tanti anni. Oggi l’impegno in agricoltura è di 120 ettari di proprietà più 80 in affitto. E’ stato un lungo percorso di riflessione prima di arrivare alla decisione di passare all’elettrico puro anche nella preparazione dei foraggi per la stalla.  

 

nella stalla2Visto che la fattoria oltre alle molteplici coltivazioni di prodotti che offre la terra vanta anche un ben organizzato agriturismo. Non potevano disturbare gli ospiti con il rumore dei trattori per lavorare i foraggi per la stalla che notoriamente comincia a vivere alle prime luci dell’alba. Cosa fare? Riunione di famiglia ed ecco la scelta. Rispetto dell’ambiente e  un’economia circolare che inizia con la scelta della E-Truck macchina completamente elettrica con ricarica a pannelli solari utilizzata per l’alimentazione bio della mandria di Chianine, al rispetto dell’ambiente, alla tranquillità del borgo mentre nella stalla si sta lavorando.

 

Decisione ponderata. L’ultima parola decisiva per l’acquisto della macchina elettrica è arrivato dalla persona più anziana della famiglia che non si è tirata indietro al momento della decisione. Lo zio Amico (di nome e di fatto) con suoi oltre 84 anni ha suggellato il via definitivo all’operazione. Dando un calcio alla vecchia diceria che gli uomini della campagna, specialmente gli anziani, sono tirati e restii ad accettare le novità.

 

Piero Campani

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here