Home DOVE ANDARE Il presidio sanitario di Gavinana verso la soppressione per decisione di Rossi...

Il presidio sanitario di Gavinana verso la soppressione per decisione di Rossi e Saccardi

273
0

“Un quartiere così popoloso come quello di Gavinana, con un numero di utenti così importante, ha necessità di avere un presidio sanitario pubblico. E’ gravissimo depotenziare e sopprimere un servizio sanitario di prossimità così essenziale, come quello del poliambulatorio di via Giampaolo Orsini n.71. Al presidio di via Orsini una volta venivano fatti anche i prelievi e attualmente le impegnative per l’assistenza domiciliare (cardiologo, geriatra, persone non autosufficienti), con un’utenza stimata di circa 8 mila persone. Penso alle difficoltà che avranno soprattutto gli anziani che vedevano in quel presidio di quartiere un punto di riferimento. Ora verranno smistati, come pacchi, allo Iot o in un centro convenzionato come la Misericordia di Badia a Ripoli. Si tratta di una decisione incomprensibile e non giustificabile, presenterò un’interrogazione urgente per capire quale strategia si celi dietro questa decisione dell’Asl –denuncia il Consigliere regionale e candidato a sindaco di Firenze Paolo- Contrariamente a quanto sbandierano Rossi e Saccardi si sta attuando una privatizzazione elettorale della sanità. E Nardella tace. Non si può lasciare la zona di Gavinana sprovvista di qualsiasi servizio sanitario di prossimità. Come candidato sindaco, difendere i quartieri e i loro servizi è una delle mie battaglie principali. Non ci opponiamo ad una privatizzazione dei servizi sanitari ma quali e quanti benefici otterranno i cittadini? E miglioreranno i costi dell’Asl?. Diminuiranno le liste d’attesa? La privatizzazione della sanità va affrontata ragionando di costi e benefici, altrimenti sono solo marchette elettorali” sottolinea Marcheschi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here