Home Vetrina Cade l’accusa di favoreggiamento per il padre del dermatologo accusato di...

Cade l’accusa di favoreggiamento per il padre del dermatologo accusato di omicidio

96
0
Matteo Cagnoni con la moglie Giulia Ballestri in una foto tratta dal profilo Facebook dello stesso Cagnoni. 20 settembre 2016. ++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO\' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L\'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA ++

La Procura di Ravenna ha chiesto l’archiviazione per l’ipotesi di favoreggiamento per il professor Mario Cagnoni, padre di Matteo, il dermatologo 51enne in carcere per l’omicidio, nella città romagnola, della moglie Giulia Ballestri, il cui cadavere è stato ritrovato il 18 settembre. Lo riferisce l’avvocato Giovanni Trombini, che difende padre e figlio. Il padre dell’arrestato era infatti indagato con l’accusa di aver aiutato il figlio a sottrarsi alla cattura a Firenze dopo che era stato trovato il cadavere della moglie a Ravenna. Rispetto all’accusa di concorso (col figlio) in occultamento di cadavere che gli contesta la Procura, “il professor Cagnoni non ha mai posto in essere quelle attività, né è mai stato nella villa in quei giorni”, ha detto il legale. Intanto il tribunale del Riesame di Bologna ha respinto un’istanza della difesa, che aveva impugnato un provvedimento del Gip di Ravenna contro il rigetto della richiesta di modifica della misura cautelare per il dermatologo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here