Home MAGAZINE Presentata la finale della sesta edizione de La Fabbrica della Comicità.com Comici...

Presentata la finale della sesta edizione de La Fabbrica della Comicità.com Comici o Miseria

137
0

di Elisabetta Failla

Otto concorrenti, otto giovani protagonisti della comicità che venerdì 20 settembre prossimo a partire dalle 21.30 si esibiranno sul palcoscenico del Teatro Le Laudi (via Leonardo Da Vinci 2/r Firenze) per vincere la finale del La Fabbrica della Comicità.Com Comici o Miseria. il concorso nazionale di cabaret, giunto alla sesta edizione, è stato inserito quest’anno nella programmazione dell’Estate Fiorentina,

Regina Schrecker

L’ultimo atto di questa manifestazione, la finale appunto, è stata presentata questa mattina in Palazzo Vecchio dalla vice presidente del Consiglio Comunale di Firenze, Maria Federica Giuliani insieme a Silvia Papucci, presidente della SPManagement ACS Arte Cultura Spettacolo, la stilista Regina Schrecker, che verrà premiata con il Premio Città di Firenze, all’attore, autore e regista Renato Raimo, al quale verrà  consegnato il Premio Arte, Cultura e Spettacolo, i presentatori Stefano Baragli, Angela Label e Piero Torricelli e il cantante Riccardo Azzurri.

“Il Comune di Firenze ha sempre seguito con attenzione questo festival che scova nuovi talenti della comicità in tutta Italia. L’evento è anche inserito all’interno dell’Estate Fiorentina – spiega la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – e porta avanti quello spaccato, tipico toscano, che è la comicità. La Fabbrica della Comicità riesce a portare alla ribalta, anno dopo anno, giovani talenti e tante grandi promesse”.

Maria Federica Giuliani, Silvia Papucci e Regina Schrecker

Sono state circa 120 le iscrizioni arrivate da tutta Italia per partecipare alla manifestazione ma solo venti, dopo le selezioni avvenute sia tramite i video inviati insieme all’iscrizione che dal vivo tra Firenze, Milano e Roma, hanno potuto partecipare alle due semifinali che si sono svolte il 28 giugno e il 5 luglio presso le Terrazze Michelangelo (ex Bologna).

Dopo la conclusione delle due semifinali solo otto i concorrenti si combatteranno a suon di battute sul palcoscenico del Teatro Le Laudi: Ruben Spezzati di Brescia, Alessandro Cannalire di Milano, Mauro Busti di Perugia, Donato Bini di Cannara (Perugia), Ilaria Berti di Trieste, Christina Pecora la comica americana proveniente dalla California, Giovanni Greco di Potenza e Nico Pelosini di Rosignano Solvey (Livorno). A loro si aggiungerà anche Gabriella Canale di Ostuni (Brindisi), ammessa in finale per insindacabile giudizio degli organizzatori.

I finalisti saranno giudicati sia dalla giuria tecnica composta da opinion leader, giornalisti e personaggi dello spettacolo sia dalla giuria del pubblico composto da coloro che hanno partecipato durante le due semifinali all’iniziativa Fabbricati un Selfie e che sono risultati i protagonisti dei selfie più spiritosi e divertenti.

I presentatori Piero Torricelli, Angela Label e Stefano Torricelli

Tra le novità della finale della sesta edizione a condurre insieme a Stefano Baragli, presentatore storico de La Fabbrica della Comicità,com Comici o Miseria, ci saranno anche Angela Label, presentatrice programma televisivo Ma che bontà su Teleregione, giornalista e autrice, e Piero Torricelli, autore, attore, regista. Un trio che si preannuncia spiritoso e esplosivo!

Per quanto riguarda i premi che verranno consegnati nel corso della finale c’è una novità accanto a quelli segnato la storia del concorso: la SPManagement ACS Arte Cultura Spettacolo, organizzatrice del concorso nazionale di cabaret La Fabbrica della Comicità.Com Comici o Miseria, attenta alla comunicazione sociale e culturale fin dalla prima edizione assegna il Premio Città di Firenze ad un personaggio del mondo dello spettacolo, arte e cultura, che si è distinto per le proprie capacità professionali, e cittadini che, nell’ambito del sociale, si sono distinti per il bene comune della città di Firenze. Quest’anno verrà premiata Regina Schrecker, fashion designer internazionale, per l’impegno professionale nella sua carriera, la sua moda viene lanciata come griffe nel 1980 e raggiunge in poco tempo i massimi livelli tante che il grande pop artist Andy Warol le dedica una bellissima coppia di ritratti che diventano icone della sua griffe.

Attenta ai mercati emergenti dell’Est e dell’Oriente è una delle prime donne a portare la sua griffe in paesi come la Russia, l’Ucraina, Repubblica Ceca, Giappone Cina e Mongolia. Presenta la sua linea di abiti da sposa con un’esclusiva sfilata nell’antico tempio buddista zen Kodai-ji di Kyoto, in occasione del 40° anniversario del gemellaggio tra Firenze e Kyoto. Partecipa come Guest of Honour, all’ XI° Florence Biennale alla Fortezza da Basso a Firenze. Negli ultimi anni Regina Schrecher porta avanti con successo la sua griffe, con le nuove collezioni della linea sposa presentandole a Milano, Barcellona, New York.

Sempre attenta alle tematiche sociali, nel 1984 collabora con il Prof. Veronesi alla trasmissione televisiva “Una rosa per la vita”, a “Serata d’onore” per l’Unicef diventandone testimonial, collabora con le sue collezioni a calendari per l’ATT , DEDRA che raccoglie fondi per una malattia geneticamente rara, l’epidermolosi bollosa, chiamata anche “sindrome dei bambini farfalla”, al Dragon Boat Festival, manifestazione ideata dall’IBCPC (International Breast Cancer Paddler’s Commission), che coinvolge squadre di donne, ma anche uomini, operati di tumore al seno e che si dedicano a questa disciplina come attività riabilitativa post-operatoria, organizzato e promosso dall’Associazione Firenze in Rosa Onlus.

Renato Raimo

Fin dal primo anno della manifestazione la SPManagement ACS Arte Cultura Spettacolo ha assegnato il Premio Arte, Cultura e Spettacolo ad un personaggio del mondo dello spettacolo, arte e cultura, che si è distinto per le proprie capacità professionali, per il bene comune del mondo dello spettacolo nelle forme artistiche e culturali e sociali. Quest’anno riceverà il premio dalle mani di Maria Federica Giuliani, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Firenze, Renato Raimo per l’impegno professionale nella sua carriera di attore, autore e regista.

Renato Raimo ha ricevuto numerosi riconoscimenti artistici, tra cui il Premio Vigata con la giuria presieduta da Andrea Camilleri, il Premio Massimo Troisi, è definito un attore e regista versatile nei ruoli tra cinema, teatro e televisione. Sempre attento alle tematiche sociali, riceve nel 2018 la Menzione d’Onore alla 69° edizione del Montecatini International Short Film Festival come miglior attore nel Film “Cerco le Parole”. Ambasciatore per il Fai Fondo Ambiente Italiano, viene chiamato come tutor nel 2019 su Rai 2 nella trasmissione Detto Fatto.

Anche quest’anno durante la serata conclusiva sarà consegnato il premio al vincitore del contest web Mappeddavvero che, sul sito dell’organizzazione, ha rimesso in gioco attraverso una votazione del popolo del web gli eliminati. Quest’anno, con circa 20.000 visualizzazioni da giugno a fine agosto la vittoria è andata a Nicola Pazzi di Pisa.

Brando Delaiti

Novità di questa sesta edizione è il Premio Giovani Talenti 2019 con il quale gli organizzatori vogliono premiare da ora in poi un giovane talento del mondo dello spettacolo, che si è distinto per le proprie capacità in espressioni artistiche in settori specifici quali musica, teatro, ballo. Salirà sul palcoscenico per ricevere il premio il giovanissimo Brando Delaiti per l’impegno nella sua carriera di polistrumentista.

Brando Delaiti è un ragazzo autistico di 14 anni, considerato dalla critica un piccolo genio della musica che incanta il pubblico con la sapienza di un grande musicista. Studia il sassofono contralto presso la Filarmonica Volere è Potere a Pontedera nella formazione Primi Passi e presso la scuola musicale Artwork Village Ponsacco come solista nella Junior Orchestra; studia chitarra classica e moderna e jazz presso le scuole di musica Glen Gould di Pontedera e la scuola di musica Artwork Village di Ponsacco; si impegna anche nello studio di Pianoforte Jazz e Moderno. Ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne ricevendo premi e menzioni. Nel 2018 ha vinto il Premio Giuria Popolare Giovani Musicisti al San Genesio Festival, e il Premio Stefano Tamburini. A premiarlo sarà Maria Federica Giuliani, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Firenze

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here