Home VETRINA Renzi:”Rivoluzione per rifiuti e pulizia strade”

Renzi:”Rivoluzione per rifiuti e pulizia strade”

admin
580
0

 

 

 

 

 

Una graduale ‘rivoluzione copernicana’: cosi’ il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha definito le novita’ che, da quest’anno a meta’ del 2013, riguarderanno i servizi di raccolta dei rifiuti (con nuovi cassonetti interrati nel centro storico), la pulizia delle strade, una nuova illuminazione e il rifacimento del manto stradale delle principali vie del centro. All’interno di questa ‘rivoluzione’ una delle principali novita’ riguarda l’obbligo di spostare la macchina per consentire la pulizia notturna delle strade: oggi ci sono zone dove occorre farlo anche 4 volte al mese, mentre dal 2013, in tutta la citta’, bisognera’ farlo solo una volta al mese. ”Oggi – ha detto Renzi – alcuni cittadini spostano la macchina una volta al mese per consentire la pulizia delle strade, altri una volta a settimana; anzi, siccome ci sono vie vicine con orari diversi, capita che qualcuno e’ costretto a spostarla anche due volte a settimana. Il nostro obiettivo e’ molto semplice: da qui al 2013 porteremo nei 209 km di strade di Firenze dove c’e’ la pulizia di notte un meccanismo nuovo: aumenteranno le zone servite dalla sweepy jet e poi alla fine del percorso, tra un anno e qualche mese, avremo tutta la citta’ con le ordinanze solo una volta al mese. Si dovra’ spostare la macchina solo una volta mese”. Renzi ha poi spiegato che la pulizia sara’ fatta anche nelle ore del mattino e comunque ”in orari diversi grazie al meccanismo della sweepy. Un piccolo ma importante segno di aiuto per i cittadini”. ”Avevamo gia’ eliminato le ganasce e la rimozione forzata – ha aggiunto -: resta ovviamente la multa per chi non sposta la macchina”. ”In questa prima parte del mandato abbiamo lavorato sulle strade della periferia – ha ricordato Renzi – e c’e’ ancora molto da fare: ora, da qui a meta’ del prossimo anno, sistemeremo tutta una serie di strade del centro storico, tra le quali via Tornabuoni, via Cerretani, piazza del Duomo, via Martelli, piazza del Carmine”. ”Accanto a questo – ha continuato – metteremo in centro altri cassonetti interrati”. Fino ad oggi sono state realizzate 15 aree con cassonetti interrati (consentendo di eliminare 240 dei ‘vecchi’ cassonetti): ne saranno realizzate altre 30, anche all’interno del Castrum. Il sindaco, inoltre, ha ricordato che ”nel corso di questo primo periodo di sperimentazione della ‘centrale semaforica’, che consente di governare i semafori, abbiamo visto ridurre il numero dei ritardi sui viali, degli incidenti e anche una maggiore fruibilita’ degli stessi viali, come e’ stato visibile nei giorni di Pitti Uomo: e’ stato il primo Pitti della storia senza code sui viali, tranne minimi rallentamenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui