Home News Su 1600 startup brilla “Me First” nella top ten di Chiara Ferragni

Su 1600 startup brilla “Me First” nella top ten di Chiara Ferragni

Avatar
108
0

Su oltre 1600 startup al femminile la fiorentina “Me First” è rientrata nella top ten delle imprese selezionate da Pantene e Chiara Ferragni per l’iniziativa “Forti Insieme”. L’attività ha partecipato lo scorso 25 novembre alla cerimonia di premiazione che si è svolta a Milano. A fare gli onori di casa Chiara Ferragni che ha elogiato le idee delle startup rientrate nella short list. Me First è il primo metodo-mindset scientifico e di problem solving, pensato per le mamme che vogliono realizzare i propri progetti personali e professionali. Con la sua Academy strutturata, è la prima palestra di crescita personale unicamente pensata per i bisogni di una mamma e per il suo benessere individuale. A concorrere nella valutazione dell’iniziativa “Forti Insieme” sono stati i seguenti criteri: potenzialità di mercato, innovatività, team, promozione e sviluppo dell’imprenditoria femminile, impatto sociale, tempistica di avvio progetto.

«Ci occupiamo del benessere mentale della mamma come individuo – dice Cristina Di Loreto, psicologa, psicoterapeuta, docente formatrice, imprenditrice digitale, mamma e fondatrice di Me First – ma anche delle mamme in azienda, andando ad ampliare nelle imprese interessate l’offerta per la Diversity and Inclusion. In Italia ci sono le mamme più vecchie d’Europa e il 40 per cento di quelle occupate dichiarano di dover modificare alcuni aspetti professionali per conciliare vita e lavoro (contro 11,9 % dei papà). Sulla maternità – prosegue – esistono molti stereotipi e tanti taboo, esiste il mito della madre perfetta che la porta a rincorrere un ideale di perfezione contro il quale non può che scontrarsi provando un grande senso di inadeguatezza. La nostra startup nasce perché le mamme hanno bisogno di strumenti per rinnovarsi ed evitare di perdersi».

Nello specifico, Me First è l’acronimo di Mentoring, Empowerment, Flessibilità, Immersione, Ritualità, Strategie e Trappole su cui la startup ha costruito sette tappe propedeutiche al cambiamento della mamma, oltre che le risposte alle principali difficoltà che incontra, tra cui senso di colpa materno, senso d’inadeguatezza, time management. Il metodo Me First è stato validato dalle risposte date da 400 mamme a un questionario preliminare, oltre che dall’efficacia su 200 di loro. Le mamme di solito apprendono il metodo con un’esperienza di self coaching in streaming, per video-tappe, accompagnata da una community dove tutte le partecipanti fanno rete e due salotti di confronto (uno aperto ai papà).