Home VETRINA La giunta Renzi costa 450.000 euro in più di quella del suo...

La giunta Renzi costa 450.000 euro in più di quella del suo precedessore Domenici

admin
514
0

“Dopo la nostra denuncia, i costi della Giunta Renzi sono saliti sulla ribalta mediatica nazionale, grazie al Mr. Neuro di Striscia la Notizia. E nonostante i tentativi di arrampicata sugli specchi, alla fine il sindaco non può negare l’evidenza dei fatti, né smentire numeri che vengono dai suoi stessi uffici. Ma pur di cascare in piedi, Renzi sta cercando di rimediare a questa brutta figura, tanto da aver avviato a tempo di record una riorganizzazione tesa a ridurre i costi della sua giunta. Siamo
contenti se il nostro lavoro sta contribuendo a ridurre le spese a carico dei cittadini, ma la strada che Renzi deve fare è ancora lunga. Nonostante il minor numero di assessori e la recente riorganizzazione, la sua amministrazione continua a costare ai fiorentini 446.671,34 euro in più rispetto a quella di Domenici: A fine mandato, se i numeri resteranno questi, il ‘conto’ sarà di 2,5 milioni circa in più, a causa principalmente delle persone assunte a chiamata diretta che lavorano per il suo ufficio. Basti dire che, solo nell’ufficio di gabinetto del sindaco, lavorano il più del triplo di quelle di Domenici: sono 17 infatti quelle attuali, ma solo a poco tempo fa il numero era ancora più impressionante: 23 contro le 5 del suo predecessore”. Questa la dichiarazione dei consiglieri PdL Emanuele Roselli e Francesco Torselli.
“In un primo momento il sindaco ci ha detto, attraverso l’assessore Saccardi, che i dati da noi forniti non erano corrispondenti alla realtà, e quando poi è stato chiaro a tutti che invece avevamo diffuso numeri reali forniti dai suoi uffici, si è aggrappato alla riorganizzazione effettuata lo scorso autunno, che avrebbe cambiato radicalmente la situazione. Del resto annunciare in televisione di voler dimezzare il numero dei parlamentari, salvo poi triplicare il numero dei suo collaboratori, non giova certo alla sua credibilità. Ma anche qui il sindaco non ha fatto centro: infatti con la riorganizzazione i numeri sono cambiati sì, ma solo di poco. Si è passati da + 644mila euro rispetto a Domenici a + 446mila. Sempre tanti soldi: 4.568.428 euro all’anno, 380.702 euro al mese, 12.690 al giorno, 528 all’ora, poco meno di 9 euro l’ora” hanno aggiunto i due esponenti del PdL.
“Bene comunque se grazie al nostro esercizio del ruolo di controllo le cose cominciano a cambiare, ma continuiamo a pensare che 52 persone assunte a chiamata diretta (costo 886.438 euro) siano francamente troppe, anche per chi si vanta di aver ridotto ad 8 il numero degli assessori. Renzi ha tolto qualche poltrona dal palcoscenico illuminato dai riflettori, ma ha aumentato in modo consistenze chi opera “dietro le quinte”. Altro che taglio ai costi della politica, a Firenze avere come sindaco Renzi, alla fine della fiera, considerati i 5 anni di mandato, sarà costato 23 milioni di euro: 2,5 in più rispetto a chi aveva molti più assessori di lui. Caro Renzi, ma quanto ci costi?” hanno concluso Roselli e Torselli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui